Il tenore Ballo responsabile arte e spettacolo della Lega - Live Sicilia

Il tenore Ballo responsabile arte e spettacolo della Lega

Il Carroccio punta sul maestro palermitano
PALERMO
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – “Sono lieto di annunciare che il celebre tenore Pietro Ballo, palermitano doc, classe 1952, è stato nominato responsabile regionale del dipartimento Lega Arte e spettacolo”. A dichiararlo Igor Gelarda responsabile regionale dei dipartimenti Lega Sicilia.

Ballo ha un curriculum di tutti rispetto, ed ha calcato le scene dei più importanti teatri del mondo, dal Massimo di Palermo alla Fenice di Venezia, al Metropolitan di New York. Con delle puntate anche a Tokyo, Budapest, Berlino, Pechino e Madrid solo per citarne alcune. Esibendosi anche con Luciano Pavarotti. Ballo è stato anche l’autore dell’Inno del Palermo Calcio, “l’Aquila è tornata a volare”, nel 2003.

“Così la Lega siciliana si arricchisce di figure di alto livello culturale, che sapranno farsi portavoce di un mondo, come quello dello spettacolo e dell’arte, fin troppo spesso dimenticate o non sufficientemente valorizzate, e particolarmente in sofferenza a causa del Covid – continua Gelarda -“.

“Ringrazio Matteo Salvini e il segretario regionale della Lega Nino Minardo per il prestigioso incarico che mi ha conferito – ha detto il maestro Ballo -. La politica di Matteo Salvini è l’unica, attualmente in Italia, che rispecchia il mio modo di vedere le cose. Mi metto a disposizione della Sicilia e della mia amatissima Palermo. E ho già in mente numerosi progetti per valorizzare la cultura e gli artisti locali. In Sicilia ma anche nel mondo”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    grande maestro di cultura e intelligenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *