Il Viminale sulla 'Diciotti': | "Rischio terroristi a bordo" - Live Sicilia

Il Viminale sulla ‘Diciotti’: | “Rischio terroristi a bordo”

I funzionari e la testimonianza davanti ai magistrati siciliani.

L'inchiesta
di
8 Commenti Condividi

ROMA,- A bordo della Diciotti, la nave della Guardia costiera con 177 persone soccorse lo scorso agosto, c’era la possibilità che ci fossero infiltrazioni terroristiche e/o criminali. Lo hanno sostenuto funzionari del Viminale davanti ai magistrati siciliani, nell’inchiesta che vede indagato il ministro dell’Interno Matteo Salvini, “anche se la ricostruzione del Tribunale dei Ministri non ne ha tenuto conto”. Lo rilevano fonti del Viminale in merito alla richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti del ministro. 

Il rischio di infiltrazioni, sottolineano dal Viminale, era emerso più volte, anche in occasione del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblico che si era svolto pochi giorni prima in Calabria (un caso era emerso, per esempio, il 24 giugno 2018: due tunisini sbarcati a Linosa erano risultati già espulsi dall’Italia nel 2015 per orientamenti filo-jihadisti).

I migranti che si trovavano a bordo della nave Diciotti erano così stremati da potersi permettere di rifiutare, nel giro di pochissimi giorni, l’accoglienza. Lo fanno notare fonti del Viminale, in riferimento alla ricostruzione del Tribunale dei Ministri che ha chiesto l’autorizzazione a procedere nei confronti del ministro dell’Interno Matteo Salvini. La maggior parte di loro, sostengono le fonti, lasciò i centri, preferendo frequentare “organizzazioni opache come Baobab” con l’obiettivo di lasciare il Paese e far perdere le proprie tracce. Alimentando “la possibilità di essere associati a percorsi criminali”. Dal Viminale contestano dunque che i migranti a bordo versassero in gravi condizioni psico-fisiche. Quando fu dato il via libera allo sbarco dei minori (il 22 agosto), ricordano, gli stranieri decisero di restare volontariamente a bordo per terminare un rito religioso per circa due ore. E proprio la presenza di minori “sequestrati”, segnalano le fonti, aggrava la posizione del ministro. (ANSA).


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

8 Commenti Condividi

Commenti

    Il Governo non gestisce la situazione, non governa il problema, annaspa e fa la voce grossa per coprire la propria debolezza. Non basta dire “i porti sono chiusi” nel mezzo di uno dei mari più importanti del mondo: così si amministra un condominio (niente pubblicità!).
    Peccato, il nostro Paese non riesce ad essere serio.

    Perché riportare tesi smentite dal tribunale dei ministri? C’erano donne e bambini e onesti lavoratori sulla Diciotti. È inutile che per difendere Salvini parlino di infiltrazioni. Non ci crede nessuno.

    Certo che è strano. Ma un vecchio volpone come Berlusconi non capisce che c’è qualcosa che non quadra nell’orgia mediatica e politica su immigrazione, sicurezza, islamici, nigeriani? E il Pd non si accorge di nulla? e i democristiani eredi della dc dove c’era un volpone come Andreotti che diceva “a pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca” non si pongono domande? E i cinquestelle che alle origini erano complottisti al massimo non si insospettiscono? E gli eredi del Pci che negli anni settanta fu il primo a parlare di strategia della tensione non si insospettiscono? tutto bene madama la marchese?

    Salvini si dimetta e si ritiri dalla politica. Faccia come Alfano, che vive tranquillo ed è tornato a fare l’avvocato.
    Ma chi glielo fa fare a Salvini? ma non gli siddia stare al centro dell’attenzione? Inchieste, contestazioni, insulti, telecamere, interviste…..
    Nel 2015 quando era un semplice leader di opposizione, all’ennesima contestazione di piazza sbottò: “non ne posso più, non ce la faccio più” (ci sono i video con l’audio registrato). Dopo 4 anni è ancora in politica? E dopo che le contestazioni contro di lui sono aumentate (l’hanno contestato persino in POlonia!!) e in più ci sono le inchieste?
    Ma perchè non si ritira dalla politica? Perchè non si trasferisce in uno dei suoi paesi amici, come il Brasile di Bolsonaro o gli Usa di Trump o la Polonia? Vivrebbe tranquillo senza inchieste, contestazioni, polemiche, offese, insulti, telecamere, talk show….

    Be, ci sta di certo che tutti i terroristi già espulsi sono arrivati sbarcando con le navi della solidarietà….quindi è bene che un Ministro dell’Interno faccia le proprie considerazioni a tutela della pubblica sicurezza dei cittadini italiani.

    salvini è stato eletto no come renzi e company

    Ma eletto da chi? Ma che stai a dì?

    Giacomo, eletto da persone più intelligenti di te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.