In bici per la Befana |Polemiche sul lungomare - Live Sicilia

In bici per la Befana |Polemiche sul lungomare

Domenica dell'Epifania in bicicletta per l'iniziativa "Da Castello a Castello" promossa da molte associazioni di appassionati ciclisti e patrocinata dai Comuni di Catania e Aci Castello.Fa parte del ciclo di eventi "Catania Si Mobilita". Nel volantino, anche la polemica sul mancato collegamento fra Aci Castello e la frazione di Aci Trezza: "Si sarebbe voluto arrivare fino ad Acitrezza dal lungomare”

Acitrezza-Acicastello
di
1 Commenti Condividi

In bici per la BefanaCATANIA – La Befana quest’anno va in bicicletta, da Catania ad Acicastello, iniziativa per gli amanti delle due ruote da “Castello a Castello”, domenica 6 gennaio, il giorno dell’Epifania infatti è previsto un raduno di ciclisti con partenza alle ore 9.30 dal Castello Ursino. Dal maniero federiciano la carovana delle biciclette si snoderà per il centro storico cittadino fino al lungomare per poi arrivare nella piazza del Castello di Aci. Lo fa sapere il Comune in una nota.

L’iniziativa patrocinata dal sindaco di Catania Raffaele Stancanelli da quello di Acicastello Filippo Drago, si inquadra nell’ambito delle iniziative denominate “CataniaSImobilita” realizzate dall’assessorato alla mobilità del Comune di Catania, retto da Santi Cascone.

Promotori dell’evento il “Coordinamento ciclistico catanese” a cui aderiscono numerose associazioni cittadine, quali “WWF Catania”, “Etna e dintorni”, “Montainbike”, “FIAB”, “Catania in bici”, Bradibi on bike”, “Etnaviva” che rivolgono l’invito alla partecipazione che naturalmente è aperta a chiunque voglia aggregarsi.

“Le domeniche in bicicletta -ha commentato il Sindaco di Catania Stancanelli- sono divenute una consuetudine in Città con una sempre più ampia partecipazione di persone di ogni età e soprattutto di intere famiglie. Abbiamo incentivato e interpretato l’entusiasmo dei cittadini alle prime misure per la mobilità sostenibile che a Catania abbiamo realizzato, dopo decenni di disnteresse, nella prospettiva di rendere la città sempre più a misura d’uomo”.

A Catania, infatti, grazie anche all’apertura delle corsie preferenziali degli autobus alla mobilità ciclistica, il posizionamento delle rastrelliere per il parcheggio, il programma scuola in bici ed il recente progetto approvato dalla giunta Stancanelli per il BIKE sharing, nonché i contributi concessi ai cittadini per l’acquisto di biciclette assistite hanno determinato un interesse contagioso per le due ruote.

E proprio i ciclisti, tramite il Coordinatore Antonio Mirulla, sottolineano come le passeggiate “tendono a fare apprezzare, mediante un momento ludico, l’uso della bicicletta anche nell’ambito urbano; la bici come mezzo salutare ed ecosostenibile. Grazie alla costante disponibilità del sindaco Stancanelli e dell’assessore alla mobilità Santi Cascone, stiamo elaborando un programma di eventi per tutto il 2013; non solo passeggiate ma anche convegni e momenti di approfondimento e confronto sulla sicurezza per chi si muove in bici>>.

Ma la carovana dei ciclisti, costretta a bloccarsi ad Aci Castello, ma che “avrebbe voluto arrivare fino ad Acitrezza dal lungomare”, come si legge nel programma diffuso, vuole anche contribuire, con un atto di sensibilizzazione, alla rimozione degli “ostacoli” che dividono il lungomare di Aci da quello di Trezza.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    INFORMATEMI SUI PROSSIMI GIRI

    GRAZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *