L'ex moglie di Armao: | "Diritto alla riservatezza" - Live Sicilia

L’ex moglie di Armao: | “Diritto alla riservatezza”

Così la donna dopo l'esposto al Csm.

PALERMO
di
3 Commenti Condividi

Riceviamo e pubblichiamo integralmente la lettera dell’ex moglie di Gaetano Armao in merito all’esposto presentato al Csm:
“Quello che succede oggi, in barba alla privacy di una famiglia dove vive pure una bambina di otto anni pienamente capace di leggere e capire le cose, è assolutamente grave. E’ lei il centro della vita dei suoi genitori, anche se gli stessi discutono su altre questioni e lei va garantita oltre ogni controversia, oltre ogni scontro. Invece, che succede con infinita leggerezza e totale irresponsabilità? Il sensazionalismo fine a se stesso prende il sopravvento ed il danno è fatto. Ma questa volta, al contrario di come fino ad oggi la mia correttezza e la mia educazione hanno imposto, sono costretta a intervenire per difendere un principio fondamentale: i fatti privati, sono privati. E non c’è motivo che diventino pubblici, se non per fomentare attacchi strumentali e beghe politiche alle quali sono e voglio restare estranea. Giudicate l’assessore Gaetano Armao dal suo impegno e dalle sue azioni nella Cosa Pubblica. Io mi tengo stretto il diritto alla riservatezza totale della mia vita e delle mie azioni. Mi dispiace deludere i tanti affecionados di quella che viene definita su qualche organo di stampa <una telenovela>: in tv si piange, si muore o si va via. Qui si discute, con tutti i mezzi previsti dalla legge e dalla dialettica, a volte più aspra, altre assolutamente serena, Una cosa è scontrarsi civilmente, tutt’altra ridurre un divorzio, già per sua genesi mai indolore, a una cavalleria rusticana da mercatino rionale. Scenario lontanissimo dal livello della nostra famiglia. Non mi sembra di avere mai esternato e divulgato confidenze sui miei sentimenti e sulla mia vita matrimoniale alla stampa, ma vedo riportati dettagli e racconti a volte anche molto fioriti e colorati, che rasentano l’offesa personale. Ci sono ben altri <conteggi>, quelli che riguardano soldi pubblici, da mettere nero su bianco, le economie di famiglia le lascino sistemare ad altri. Chiunque essi siano”.

Ela Transirico


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Lezione di stile, che forse è mancato ad altri

    In altre nazioni serie (non in paesi dediti alle furberie) non so cosa sarebbe successo agli interessati a questa vicenda …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.