Mini arsenale nel sottotetto: forse collegamento al blitz - Live Sicilia

Mini arsenale nel sottotetto: forse collegamento al blitz

L'operazione della Squadra Mobile e del Commissariato di Adrano.
LA PERQUISIZIONE
di
0 Commenti Condividi

ADRANO. Un mini arsenale nascosto tra listelli di legno e il telo del sottotetto. Gli agenti della Squadra Mobile di Catania e i poliziotti del Commissariato di Adrano hanno fatto irruzione, ieri, in una mansarda dell’abitazione di un 23enne (E.S., le iniziali) che è stata arrestato. L’accusa è detenzione illegale di arma e munizioni da guerra o tipo guerra, di arma comune da sparo clandestina e munizioni e di ricettazione.

I poliziotti, dopo la perquisizioni, hanno trovato e sequestrato una pistola mitragliatrice vz.61 ‘Skorpion’ calibro 7,65 con matricola cancellata completa di caricatore ed una pistola semiautomatica Beretta 70 calibro 7,65 sempre con matricola cancellata e un caricatore con 6 proiettili. L’arsenale era occultato assieme ad un berretto di lana di colore nero, un caricatore, 37 proiettili e sei bossoli calibro 9 corto e 12 cartucce calibro 44 magnum.

Il giovane è detenuto nel carcere di Noto, nel siracusano. La polizia sta verificando se le armi possano essere ‘una riserva di fuoco’ di qualche clan adranita. Questa perquisizione potrebbe avere collegamenti con l’ultimo blitz della polizia che ha messo fine alle richieste estorsive nei confronti di un imprenditore del movimento terra di Santa Maria di Licodia. In manette è finito il vertice operativo della cellula mafiosa dei Mazzei di Adrano.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.