Orlando: "La zona rossa impone altri sacrifici, ma servono i ristori"

Orlando: “La zona rossa impone altri sacrifici, ma servono i ristori”

Parla il sindaco di Palermo
CORONAVIRUS
di
2 Commenti Condividi

PALERMO – “La proroga della zona rossa a Palermo fino al 28 aprile impone ulteriori sforzi e sacrifici. Ci atteniamo all’ordinanza del presidente della Regione, Nello Musumeci, basata sui dati epidemiologici e sulla difficile situazione nelle strutture ospedaliere”. Lo dice il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando. “Faccio appello a tutti i cittadini affinché vengano rispettati i divieti per tornare prima possibile ad una vita normale – aggiunge -. Allo stesso tempo torno a chiedere ciò che ho chiesto in queste settimane, e fino a ieri, al presidente Mario Draghi: servono subito rimborsi, e non ristori inadeguati, per le spese fisse a imprenditori e piccole medie imprese per evitare la distruzione irreversibile di imprese e anche per evitare che al termine della cassa integrazione migliaia di lavoratori non trovino più l’azienda nella quale erano impiegati”.
(ANSA)


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Orlando tu che prendi il ristoro di €.250000,00 l’anno e lo prendi da 30 anni, in piu’ hai la pensione di professore universitario perche’ non rifiuti il tuo stipendio mensile e lo cedi a chi ne ha di bisogno?

    Questo non si vergogna!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *