"Ospitalità luxury, analisi e prospettive per la crescita" - Live Sicilia

“Ospitalità luxury, analisi e prospettive per la crescita”

A Confindustria un incontro per fare il punto sulle strategie di un settore piegato dalla pandemia.
CATANIA
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – Imprese del turismo, della filiera wedding, dell’ospitalità, hanno partecipato oggi a Catania,  nelle sede di Confindustria, all’incontro Ospitalità luxury, made in Catania, analisi e prospettive per la crescita” per fare il punto sulle strategie da mettere in campo per la ripartenza.”Abbiamo l’occasione di fare rete in un ambito dalle potenzialità enormi – ha affermato  in apertura dei lavori il  presidente di Confindustria Catania e vicepresidente di Assowedding & Luxury,   Antonello Biriaco – .   Dobbiamo  rafforzare la capacità di proporre il territorio come location d’eccellenza facendo leva su quelle risorse uniche e straordinarie che il nostro territorio possiede: luoghi di interesse storico, bellezze naturali, patrimonio artistico, tradizioni culturali ed enogastronomiche millenarie. Sia in Italia che all’estero cresce l’interesse  per il brand  Sicilia.  Occorre unire le forze non solo per offrire il meglio dell’ospitalità made in Sicily sui mercati nazionali e internazionali, ma anche per rappresentare in modo strutturato le istanze delle imprese,  con la consapevolezza di poter contare sulla forza aggregativa di Confindustria”. 

Il  settore wedding – ha rilevato Michele Boccardi, presidente di Assowedding & Luxury Confindustria –  ha  subito una perdita del 90% del fatturato e una flessione del 85% degli eventi prenotati. L’emergenza economica scaturita dal Covid ha però avuto il merito di far emergere in maniera più compiuta l’identità giuridica del settore. In questi mesi abbiamo infatti messo in campo una forte azione di pressing per fare in modo che il comparto wedding fosse riconosciuto, con le sue specificità e le sue esigenze, nell’ambito del confronto avviato con tutti i livelli istituzionali. Una volta conclusa la fase d’emergenza, e dopo aver potuto avviare le nostre attività in sicurezza,  grazie all’uso del Green pass, occorre  agire con determinazione verso il rilancio della filiera. Vogliamo promuovere la Sicilia e Catania come destination wedding privilegiate. Formazione e marketing internazionale, partendo proprio da Catania, sono i progetti attorno ai quali aggregheremo le nostre imprese”.

“Convivialità, benessere, territorio, condivisione:  sono questi i valori cardine da reinterpretare per l’immensa filiera degli eventi, dell’ospitalità,  dei servizi,  che dopo questo anno e mezzo di pandemia è riuscita ad emergere con grande forza,  grazie anche all’impegno di Confindustria – ha affermato Barbara Mirabella, assessore Pubblica istruzione, Attività e Beni culturali, Pari opportunità e Grandi eventi del Comune di Catania –  . Oggi più che mai occorre investire sulla formazione e sulle competenze di chi opera nel settore. Ma è fondamentale mettere al centro il  territorio,  puntare sulla sostenibilità, sull’attivazione delle filiere corte, sulla tradizione locale. Siamo orgogliosi del fatto che “Assowedding & Luxury”  parta proprio dalla città di Catania per lanciare le sue nuove iniziative, a testimonianza del fatto che il territorio etneo e la Sicilia sono asset strategici per generare flussi di incoming nazionali e internazionali”. 

Aurelio Trubia Faber (Dimore Eccellenti) ha raccontato la sua esperienza aziendale sottolineando l’importanza dell’aggregazione tra imprese. “Sotto l’egida dell’associazione – ha detto – possiamo uscire dall’isolamento economico e aprire la strada alla realizzazione dei migliori risultati possibili, in una terra come la nostra, votata alla tradizione,  alla convivialità, all’accoglienza”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.