Post del M5S contro Musumeci | Aricò all'Ars con cartello: "Vergogna" - Live Sicilia

Post del M5S contro Musumeci | Aricò all’Ars con cartello: “Vergogna”

Il capogruppo di Diventerà Bellissima: "Serve un codice etico per i deputati".
LA POLEMICA
di
5 Commenti Condividi

PALERMO. «La legittima dialettica politica sempre più spesso è sostituita da volgari attacchi personali, offensivi e di terribile gusto: l’avversario viene concepito come un nemico, l’invettiva prende il posto della critica costruttiva, lo scontro soppianta il confronto. Con un nostro ordine del giorno chiediamo al presidente dell’Ars l’istituzione di una commissione parlamentare per redigere un codice di condotta etica dei deputati regionali, con l’obiettivo proprio di contrastare questo imbarbarimento della politica».

Lo ha annunciato Alessandro Aricò, capogruppo di DiventeràBellissima, intervenendo in aula con al collo un cartello con il post pubblicato nei giorni scorsi da un deputato del M5S, raffigurante sangue che gronda sul governatore Nello Musumeci.

Nell’ordine del giorno si auspica un’azione di monitoraggio che sanzioni azioni scorrette dei singoli deputati e nel codice etico sarebbero ribaditi i principi fondamentali di condotta, a partire dal richiamo all’obbligo costituzionale di svolgere le funzioni pubbliche con “disciplina e onore”, in rappresentanza dell’interesse generale dei cittadini “ed escludendo ogni soddisfazione di interessi particolari e qualsiasi vantaggio politico diretto o indiretto in un leale rapporto tra maggioranza e opposizione”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

5 Commenti Condividi

Commenti

    Aricò ahhahahaha ma vai a zappare la terra

    Ormai siete diventati una barzelletta. Ho pietà per voi.

    Aricò, basta, risparmiaci da questi tuoi costanti supplizi, che abbiamo fatto di male!

    No vabbe’….arico’…hahahahahahahahahaha

    Il codice etico lo devono osservare loro…la loro condotta morale e’ paradossale, sono privi di dignità e hanno il coraggio di esprimere pareri che contrastano con i loro comportamenti. Ditemi se e’ giusto o etico che da 8 (otto) anni gli operatori della formazione professionale devono ricevere il fondo di garanzia che ci spetta per legge, e ancora oggi prendono in giro padri famiglia, spostando le somme destinate a questa misura per fare altro. Non parliamo poi del posto di lavoro che ci hanno sottratto e che non intendono farci riavere a meno che nell’approssimarsi di qualche consultazione elettorale fanno finta che il problema e’ risolto per acquisire i nostri voti e sparire, e’ vero Musumeci?…. attendo risposta da questi signori…se hanno il coraggio di spiegare la loro posizione, ci trovano al milionesimo sit in domani all’assessorato alla formazione per dissentire dalle milionesime promesse fatte e mai mantenute grazie al codice etico tutto particolare che adottano quando si tratta di noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.