"Provenzano è incapace" - Live Sicilia

“Provenzano è incapace”

Sarebbe questo il responso dei periti, incaricati dal Gup Piergiorgio Morosini, sulle condizioni del capomafia da tempo in grave stato di salute.

I periti
di
7 Commenti Condividi

PALERMO- Sarebbero gravissime e tali da impedirgli di partecipare all’udienza preliminare sulla trattativa Stato-mafia le condizioni mentali del boss Bernardo Provenzano, ricoverato, dopo un intervento al cervello, nell’ospedale di Parma. E’ il responso, ancora ufficioso, dei periti incaricati dal Gup Piergiorgio Morosini di accertare se il capomafia sia o meno in grado di partecipare coscientemente all’udienza.

Dopo un primo accertamento, che aveva indotto il giudice a stralciare la posizione del boss da quello degli altri imputati, Provenzano è stato sottoposto oggi a una serie di ulteriori test che ne avrebbero accertato la totale incapacità. La relazione dei periti non è stata ancora depositata. L’udienza era stata rinviata al 5 marzo. Allora il giudice, sulla base della perizia, che per quella data sarà depositata, deciderà se sospendere il procedimento a carico del padrino di Corleone.

(Fonte ANSA)


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

7 Commenti Condividi

Commenti

    Amen, come sempre accade in questa brutta storia, tutti rassicurati e contenti.

    e’ un povero vecchio incapace di intendere e di volere e che perdipiu’ sta’ morendo. lasciatelo in pace. e’ giusto che paghi ma e’ ingiusto e mortificante tenere un uomo moribondo e incosciente in galera. a che serve???? la dignita’ umana e’ un valore importante e che non si puo’ calpestare!!!! a questo punto si potrebbe mettere la pena di morte. sarebbe meno umiliante.

    chi semina vento è giusto che raccolga tempesta

    Mai. Falcone e Borsellino sono stati disintegrati. Lui resti dov’é, almeno per pudore.

    concordo…. liberatelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *