Sicilia Jazz Festival, Alceste Ayroldi presenta il suo libro - Live Sicilia

Sicilia Jazz Festival, Alceste Ayroldi presenta il suo libro

Lo scrittore e giornalista di fama internazionale ha presentato all’interno dello Spasimo la sua ultima opera
PALERMO
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – É stato presentato ieri al Blue Brass, all’interno dello Spasimo, durante la settima giornata della seconda edizione del Sicilia Jazz Festival “La Legislazione dello Spettacolo e il Diritto d’Autore delle Opere Musicali – il libro che dipana la tela”, dello scrittore e giornalista di fama internazionale Alceste Ayroldi, una delle più importanti penne del mondo jazzistico. Non soltanto musica dunque durante queste intense giornate di festival ma anche momenti culturali di confronto letterario per trattare tematiche importanti come quella della musica d’autore; argomento poco trattato e spesso anche sconosciuto ai musicisti e gli addetti ai lavori. A presentare il libro all’interno dell’evento “Incontri al Jazz Club” (un focus su alcuni momenti off all’interno del Festival curati dal Centro Studi del Brass Group) Rosanna Minafò e Domenico Cogliandro. Il libro, fresco di pubblicazione con la casa editrice Arcana, si configura come uno strumento d’aiuto, una guida, per tutti i musicisti e gli addetti ai lavori, facendo il punto sulle professioni nel mondo dello spettacolo e sul diritto d’autore nelle opere musicali.

“L’idea di questo libro nasce da un’esigenza che molti studenti, musicisti e organizzatori di eventi mi avevano manifestato: un manuale che potesse essere d’aiuto per risolvere problemi e dubbi. Rendere consapevoli i musicisti di quelli che sono i loro diritti e ovviamente anche i loro doveri, e un po’ tutto quello che é l’apparato legislativo intorno al funzionamento della musica. E acquisire la consapevolezza che fare musica, fare spettacolo è un mestiere, e come tutti i mestieri ha le proprie regole” afferma Ayroldi.

Un manuale quindi di facile consultazione che fa luce su aspetti generalmente più ostici della professione musicale. Come aprire una casa discografica? Come viene regolato il diritto d’autore su internet? A queste e altre domande fornisce una spiegazione il noto critico musicale, saggista e docente di music business e legislazione presso il Master del Saint Louis College di Roma, la University of the West of Scotland (Italy Campus) e il Berliner Hochschule für Technik (università statale di Berlino). Articolato in due parti, il libro affronta aspetti teorico-pratici che coinvolgono la quotidianità di chi si occupa di spettacolo: la prima parte descrive l’apparato legislativo che regolamenta il settore dello spettacolo con tutti gli adempimenti e gli aspetti contrattuali, mentre la seconda si sofferma sul diritto d’autore delle opere musicali.

Nel volume trovano chiarezza diverse tematiche: dal contratto di edizione a quello con la casa discografica, la tutela del gruppo musicale, la tutela della proprietà intellettuale, le differenze tra il diritto d’autore e il copyright, il plagio musicale; le società di gestione collettiva dei diritti d’autore, i diritti connessi, nonché la contrattualistica di riferimento.

Nella sua carriera Ayroldi ha intervistato centinaia di artisti di fama internazionale: Pat Metheny, George Benson, David Bowie, Ringo Starr, Santana, Brian Ferry, Billy Cobham, Enrico Rava, Paolo Fresu, Stefano Bollani, Danilo Rea, Richard Galliano, Dhafer Youssef, Carl Palmer, Brad Mehldau, Trilok Gurtu e John McLaughlin.

Il Festival, organizzato dalla Regione Siciliana – Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo, il cui coordinamento artistico è affidato alla Fondazione The Brass Group, istituita con legge del 1° febbraio 2006, n. 5, si avvale della preziosa collaborazione del Comune di Palermo, dell’Università di Palermo, delle produzioni originali del Brass Group e degli apporti dei Dipartimenti jazz dei Conservatori “Alessandro Scarlatti” di Palermo, “Arcangelo Corelli” di Messina, “Antonio Scontrino” di Trapani, “Arturo Toscanini” di Ribera e dell’Istituto superiore di studi di musica “Vincenzo Bellini” di Catania.

Gli abbonamenti per i concerti del teatro di Verdura, per i concerti delle sedi del Village e i biglietti delle singole esibizioni sono disponibili su www.bluetickets.it. Costo dell’abbonamento al Teatro di Verdura a partire da 90€, biglietti singoli al Teatro di Verdura a partire da 10€, abbonamento rassegna completa Village 30€, abbonamento giornaliero Village 10€.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.