Siracusa, roccaforte grillina | I 5 Stelle lasciano le briciole - Live Sicilia

Siracusa, roccaforte grillina | I 5 Stelle lasciano le briciole

Debacle Pd. Il proporzionale salva Forza Italia.

ELEZIONI POLITICHE 2018
di
0 Commenti Condividi

SIRACUSA – Provincia più grillina in Sicilia, debacle Pd, il proporzionale salva in parte Forza Italia. Questa la sintesi del voto in provincia di Siracusa che elegge 4 deputati (Paolo Ficara, Maria Marzana e Filippo Scerra del M5S, Stefania Prestigiacomo di Fi) e un senatore (Pino Pisani del M5S). Ancora in forse, per il meccanismo dei resti al proporzionale, il senatore uscente Fi, Bruno Alicata.

Siracusa è l’emblema della valanga grillina. Con il 57,90% nel collegio uninominale 10, quello della città aretusea, il candidato pentastellato alla Camera Paolo Ficara, raccoglie la più alta percentuale di preferenze di tutti i collegi uninominali siciliani (66.242 preferenze). Il poker grillino nei collegi uninominali della provincia di Siracusa è completato dall’exploit del deputato uscente Maria Marzana nel collegio 9 di Avola con 53.028 preferenze (52,7%), dal seggio conquistato da Filippo Scerra e dal boom al Senato di Pino Pisano. Quest’ultimo, nel collegio uninominale 9 della Sicilia Orientale, già vicesindaco di Augusta, con 161.799 preferenze ottiene la percentuale più alta dei collegi siciliani (53,85).

“Un risultato straordinario – ha detto il deputato regionale Stefano Zito – dato da una buona base di partenza, che era il risultato delle regionali, dove il Movimento in provincia di Siracusa aveva preso la più alta percentuale di voti della Sicilia”. Per il Pd locale una debacle.

All’uninominale non ce la fa la deputata uscente Sofia Amoddio, penalizzata da una lista che vedeva prima di lei Mariaelena Boschi e Fausto Raciti (la prima lascia il posto al secondo). All’indomani della presentazione delle liste lo scafato ex deputato e assessore regionale Pd Bruno Marziano aveva detto: “Le decisioni assunte  dalla direzione nazionale del Pd condannano, a meno di un miracolo, la provincia di Siracusa a non avere più alcun rappresentante nelle istituzioni parlamentari nazionali”.

E infatti è andata così. Bocciata l’uscente deputata Sofia Amoddio (15.897, il 13,89%) e bocciata al Senato Alessandra Furnari (40.509, il 13,48%). La valanga 5 Stelle ha travolto in parte anche il centrodestra. Ne hanno fatto le spese l’ex soprintendente Mariella Muti candidata al Senato, Daniela Armenia (cognata del deputato regionale Pippo Gennuso) candidata alla Camera nella zona Sud e Nicoletta Piazzese candidata collegio Siracusa Nord: tutte e tre di Forza Italia e tutte e tre sconfitte. Si salva al proporzionale per il partito azzurro l’ex ministro Stefania Prestigiacomo alla Camera. Spera ancora il senatore uscente Alicata, ma il meccanismo dei resti al proporzionale pare premi la Sicilia Occidentale con due seggi: solo uno in Sicilia Orientale e lui è secondo.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *