Speziale ai giudici: "Sono innocente" | Ammessa la riapertura del dibattimento - Live Sicilia

Speziale ai giudici: “Sono innocente” | Ammessa la riapertura del dibattimento

La morte dell'ispettore Raciti
di
2 Commenti Condividi

E’ stata caratterizzata da una spontanea dichiarazione dell’imputato l’udienza del processo di secondo grado, davanti la Corte d’appello per minorenni, a Antonino Speziale, uno dei due giovani accusati di avere provocato la morte dell’ispettore di polizia Filippo Raciti nel derby Catania-Palermo del 2 febbraio 2007. L’accusa in aula è stata rappresentata dal pm Mariella Ledda, ieri, infatti, Procura generale ha infatti rigettato la richiesta di astensione sollevata dal legale dell’imputato, l’avvocato Giuseppe Lipera. Speziale ha ribadito di “essere completamente estraneo alle accuse”. “Sono assolutamente innocente – ha rimarcato – e non é vero che ho usato a mò d’ariete il lamierino del lavello, l’ho lanciato in aria e l’ho visto ricadere a terra, senza che abbia colpito alcuno”.

Speziale in primo grado, il 9 febbraio del 2009, è stato condannato, dal Tribunale per i minorenni, a 14 anni di reclusione per omicidio preterintenzionale. Per la stessa accusa, 22 marzo del 2010, è stato condannato a 11 anni di reclusione un secondo ultra, Danilo Micale, per il quale è pendente il processo di secondo grado davanti la Corte d’assise d’appello e il pm ha già chiesto la conferma della pena. Secondo l’accusa i due, durante gli scontri, avrebbero lanciato, a mò di ariete, un sottolavello in lamiera contro l’ispettore capo Filippo Raciti, ferendolo mortalmente al fegato. I due imputati si sono riconosciuti nelle immagini e hanno confermato la loro presenza nella zona degli scontri ma hanno sempre negato di avere colpito Raciti, dichiarandosi innocenti.

La Corte d’appello per i minorenni ha ammesso la riapertura del dibattimento del processo per due prove: l’esibizione in aula del sottolavello in lamierino e l’escursione come testimone del carabiniere scelto Massimiliano Bartilona, che il 2 febbraio del 2007 era al Cibali come appartenente al 12/mo Battaglione Sicilia. Il processo è stato aggiornato al prossimo 14 ottobre. La Corte d’appello ha anche fissato la data per la requisitoria del pg Mariella Ledda per il successivo 4 novembre.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Vedi che succede a staccare e poi lanciare i lamierini del lavello…
    certo non volevi usarlo per fare carezze…

    Onestamente non credo che speziale sia colpevole….fermo restando che l’atto vandalico va condannato…di questo ne siamo in molti convinti….ma come si fà ad uccidere un uomo con un sottolavello in lamierino? Ho forti dubbi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *