Trapani, l'inchiesta Mare Monstrum | Sequestrati due immobili a Fazio - Live Sicilia

Trapani, l’inchiesta Mare Monstrum | Sequestrati due immobili a Fazio

L'ex sindaco si difende: "Non sono un corrotto e lo dimostrerò".

L'indagine emersa a maggio
di
4 Commenti Condividi

PALERMO – I carabinieri di Trapani e Palermo hanno eseguito il sequestro preventivo ai fini della confisca ordinato dal Gip di Trapani, su richiesta della locale Procura, nei confronti di due immobili di Girolamo Fazio, ex deputato regionale ed ex sindaco di Trapani, finito ai domiciliari il 19 maggio scorso, prima delle comunali in cui si era ricandidato a sindaco, nel corso dell’operazione Mare Monstrum, ma poi tornato in libertà.

Sono state sequestrate due unità abitative nel centro di Trapani adibite a B&B. Fazio, secondo il giudice, “ha posto l’esercizio della propria funzione di deputato regionale al servizio e al soldo di imprenditori locali”. Il valore economico degli immobili, di circa 108 mila euro, è ritenuto l’equivalente del prezzo della corruzione erogata in favore dell’ex deputato regionale. L’inchiesta riguarda l’ipotesi di un sistema corruttivo che avrebbe favorito l’imprenditore dei trasporti marittimi Ettore Morace.

*Aggiornamento

“C’è un’indagine in corso e voglio rispettarla. Anche se non so se si possa avere idea di quanto questa situazione sia difficile da sopportare, a maggior ragione da chi non ha commesso alcun reato. Per il bene che ho voluto e che voglio a questa città, tengo che Trapani sappia che non l’ho mai tradita. I trapanesi mi hanno conosciuto, non sono un corrotto e lo dimostrerò. Ho cercato di dare e fare il massimo per la nostra terra. Chiedo a tutti solo un po’ di pazienza, perché la verità verrà a galla, è solo questione di tempo”. Così Mimmo Fazio in una nota di replica.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    Allo schifo non ci sarà mai fine in questa bella di Sicilia che non lo merita. Via i politici che rubano e che si fanno corrompere con i Rolex, viaggi, prebende varie e consorterie mafiose.
    Speriamo che questo Governo Regionale nuovo con la presenza di questo galantuomo di Nello Musumeci non inciampi prima ancora di nascere.

    occorre prendere coscenza e conoscenza che non puoi fare muro. Sei onesto o delinquente scelta da fare e denunciare i corrotti e coruttori.

    Per quanto guadagnano ogni mese dovrebbero fare solo beneficenza anziché pensare ai regali e favori….. in questo Paese siamo troppo garantisti. Ci vorrebbero pene severe e certe e soprattutto senza sconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *