Trattativa Stato-Cosa Nostra | Ferraro: Borsellino sapeva - Live Sicilia

Trattativa Stato-Cosa Nostra | Ferraro: Borsellino sapeva

Ascoltata per 4 ore dai magistrati di Palermo e Caltanissetta
di
1 Commenti Condividi

Liliana Ferraro conferma il racconto fatto dall’ex Guardasigilli, Claudio Martelli, alla trasmissione “Annozero”. Ora si può dire: Paolo Borsellino sapeva della trattativa intavolata dagli ufficiali del Ros con Cosa nostra.

L’ex direttrice degli Affari penali, oggi stretta collaboratrice di Gianni De Gennaro al Cesis (il coordinamento dell’intelligence nazionale), negli uffici della Dia di Roma ha parlato per quattro ore con i magistrati di Caltanissetta, Sergio Lari e Domenico Gozzo, che indagano sulle stragi. Presente anche il procuratore aggiunto alla Dda di Palermo, Antonio Ingroia, che si occupa invece delle indagini sulla trattativa. La Ferraro avrebbe dimostrato di conservare un ricordo lucido della vicenda e ha giustificato 17 anni di silenzio adducendo che le stesse notizie in suo possesso, lo erano conosciute anche da altri soggetti istituzionali. Tra questi anche uomini di organi investigativi. Oltre all’audizione di Martelli, slittata a domani, i magistrati sentiranno nei prossimi giorni altre persone.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    E’ imbarazzante che a togliere il coperchio da questa pentola in ebollizione da 17 anni sia stata una trasmissione televisiva alla quale, peraltro, una parte degli italiani non riconosce credibilità giornalistica alcuna.
    E’ incredibile, invece, che personaggi istituzionali a vario titolo coinvolti all’epoca dei fatti, abbiamo taciuto fino ad oggi (speriamo!).
    Che la sottrazione della famosa agenda rossa di Borsellino abbia tranquillizato
    chi sapeva e lo abbia convinto che tacere è sempre buona cosa?
    Forse, e sarebbe quasi la prima volta, un mistero italiano potrebbe essere svelato. Chissà…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *