Ance Palermo: "Riqualificazioni periferie, progetti entro marzo 2022" - Live Sicilia

Ance Palermo: “Riqualificazioni periferie, progetti entro marzo 2022”

“Ci chiediamo se vi siano già progetti pronti per non perdere questa opportunità di finanziamento“
L'APPELLO
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Giorni fa è stato è stato pubblicato il decreto attuativo del D.L. n.152/2021 relativo agli interventi di riqualificazione urbana delle periferie e delle zone più degradate in cui si chiariscono i contenuti, il cronoprogramma per la predisposizione, l’attuazione e il finanziamento. Secondo il decreto, entro 120 giorni dalla pubblicazione, le Città Metropolitane dovranno presentare un progetto in cui prevedere gli interventi da realizzare, anche con la compartecipazione di soggetti privati, per importi superiori ai 50 milioni di euro. 

“Manifestiamo grande preoccupazione per i tempi previsti dal decreto – afferma il presidente di Ance Palermo Massimiliano Miconi -. La scadenza, infatti, è prevista per il 07/03/2022. Ci chiediamo se vi siano già dei progetti pronti per non perdere nuovamente queste opportunità di finanziamento così come è successo in passato”. 

Ance Palermo sottolinea da mesi la mancanza di figure professionali all’interno delle amministrazioni, ed il divario che da decenni la vede indietro rispetto al resto del Paese sarà difficile da colmare se non vi sarà una chiara volontà politica di ampliare gli uffici tecnici. 

“Ci spiace sottolineare – conclude Miconi – che non vi è un deficit di risorse europee, ma di un deficit nel loro utilizzo. Bisogna immettere competenze nel sistema per garantire fluidità nell’esecuzione dei progetti, avviando concorsi per assunzioni nella Pubblica amministrazione”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *