Dal 14 aprile riaprono le librerie| Ma le misure restano severe - Live Sicilia

Dal 14 aprile riaprono le librerie| Ma le misure restano severe

Nuova ordinanza di Musumeci. Riaprono anche altre attività, tutti i dettagli

CORONAVIRUS
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – Il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci ha emanato una nuova ordinanza che entrerà in vigore dalla mezzanotte di oggi fino al 3 maggio e che di fatto proroga in Sicilia misure più restrittive recependo alcune disposizioni previste dall’ultimo Dpcm sull’emergenza coronavirus, cone ad esempio la riapertura di cartolibrerie. Il Governatore conferma dunque chiusura dei negozi di generi alimentari la domenica e nei giorni festivi (come avvenuto per Pasqua e pasquetta), il divieto di attività motoria e di passeggiate con i figli anche nei pressi della propria abitazione e ribadisce l’obbligo soft della mascherina.

“Negli esercizi commerciali di vendita e distribuzione di generi alimentari, anche all’aperto – si legge nell’ordinanza -, gli operatori sono tenuti all’uso di mascherina, all’utilizzo di guanti monouso o, in alternativa, al frequente lavaggio delle mani con detergente disinfettante”. Inoltre, nei luoghi dove “non è possibile mantenere la distanza di 1 metro tra persone, è fatto obbligo a ciascuno di coprire naso e bocca con una mascherina o con altro adeguato accessorio”.

Per la precisione, dal 14 aprile saranno consentite (come da dpcm 10 aprile) le seguenti attività : 

Commercio al dettaglio:

Commercio di carta, cartone e articoli di cartoleria
Commercio al dettaglio di libri
Commercio al dettaglio di vestiti per bambini e neonati

Silvicoltura ed utilizzo aree forestali

Attività manifatturiere

Industria del legno e dei prodotti in legno e sughero (esclusi i mobili); fabbricazione di articoli in paglia e materiali da intreccio

Fabbricazione di utensileria ad azionamento manuale parti intercambiabili per macchine utensili
Fabbricazione componenti elettronici e schede elettroniche
Fabbricazione computer e unita periferiche

 Commercio all’ingrosso:

Commercio all’ingrosso di carta,cartoni e articoli di cancelleria
Commercio all’ingrosso di fertilizzanti e altri prodotti chimici

Servizi di supporto alle imprese

Cura e manutenzione del paesaggio (parchi,giardini e aiuole) con esclusione delle attività di realizzazione

Organizzazione ed organismi extraterritoriali

Le uscite per gli acquisti essenziali, ad eccezione di quelle per i farmaci, sono limitate ad una sola volta al giorno e ad un solo componente del nucleo familiare.

Permane il divieto di gite fuori porta, di spostamento nelle cosidette seconde case e verso luoghi di villeggiatura. 

La chiusura domenicale e nei giorni festivi, si applica anche ai servizi di consegna a domicilio, fatta eccezione per i farmaci, per i prodotti editoriali, per i combustibili per uso domestico e per riscaldamento.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Molta confusione governo nazionale (ma anche quello regionale) confuso e scollamento totale tra le istituzioni, non venite a parlarmi di gestione sistemica della crisi navogando a vista e senza un minimo di programmazione e nel frattempo la gente chiusa in casa senza un euro per i ritardi burocratici (come sempre) della macchina amministrativa. E l’Europa? behh quella non esiste, non solo nei finanziamenti ma anche nel coordinamento internazionale su come gestire le varie situazioni che si presenteranno, ogn stato pensa per se e lo sta dimistrando anche il disinteresse per gli sbarchi. Fuori da questa Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *