Elezioni a Palermo e Messina, primi exit poll in DIRETTA - Live Sicilia

Elezioni a Palermo e Messina, primi exit poll in DIRETTA

Tutte le proiezioni in tempo reale. IN AGGIORNAMENTO
AMMINISTRATIVE 2022
di
3 Commenti Condividi

PALERMO – Urne chiuse a Palermo, Messina e in altri 118 Comuni siciliani. Attesi i primi exit poll che saranno pubblicati in diretta su LiveSicilia. Inizia la lunga diretta per lo spoglio che entrerà nel vivo domani alle 14.30 su LiveSicilia. CLICCA QUI PER GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI

Primo exit poll Palermo

Roberto Lagalla, centrodestra, secondo la proiezione di Rai 1, vincerebbe al primo turno con il 43 – 47%; Franco Miceli, centrosinistra, oscilla tra il 27 e il 31%; Fabrizio Ferrandelli 14 – 18%; Rita Barbera 3 – 5%

Exit poll Tecnè per Rete 4: Roberto Lagalla (41,5 – 45,5%); Franco Miceli 31 – 35%; Fabrizio Ferrandelli 13 – 17%

L’exit poll di Rete 4

Il commento di Miceli

“Siamo molto contenti che la squadra vada in B, ai voti penseremo dopo”, ha detto Franco Miceli, candidato del centrosinistra, intervistato da Rai 1. “Gli exit poll non sono sempre affidabili, noi abbiamo dati che danno percentuali diverse. Aspetterei la giornata di domani, per dare i numeri reali e su quelli ci confronteremo”. L’architetto è intervenuto anche sul ruolo del M5S, “un contributo importante, un bagno di folla nei quartieri di Palermo”.

Caos e presidenti “disertori”

Caos nei seggi a Palermo, numerosi presidenti hanno disertato la partecipazione alle operazioni di voto. La loro sostituzione ha causato rallentamenti e tensioni. La principale causa risiederebbe nella partecipazione alla partita di calcio Palermo Padova, valida per il passaggio in SERIE B (Clicca qui per i risultati aggiornati).

Astensione

Crollo, secondo i dati delle 19.00, dell’affluenza ai seggi: LEGGI I DATI

CLICCA QUI PER GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Per le dichiarazione di miceli si può dire che la Citta di Palermo ha perso un potenziale sindaco e ha conquistato un tifoso che si contenta della vittoria del Palermo che non si preoccupa del suo flop, quello del suo partito e quello dei 5 sotto sralle.

    Si accettano scommesse.
    se sinistra civica ecologista, i cinquestelle e la lista civica di Miceli si fossero uniti a Rita Barbera e Potere al Popolo con un tandem Miceli-Barbera, di sicuro sarebbero stati competitivi per il ballottaggio.
    Molti di sinistra non hanno votato Miceli per l’appoggio ingombrante del Pd di Letta, quello che vota per l’aumento delle spese militari, per l’invio di armi agli ucraini, per i decreti Minniti, per il job acts, per la buona scuola…

    Il quasi 6% di Rita Barbera è incredibile.
    Denota un fortissimo malcontento a sinistra per il campo largo con il Pd.
    Mi raccomando alle regionali non ripetete lo stesso errore.
    Alle comunali se il pd si fosse alleato con l’area di ferrandelli e se sinistra, cinquestelle e civici si fossero alleati con l’area di rita barbera e potere al popolo, la partita si sarebbe riaperta e lagalla andando al ballottaggio avrebbe perso.
    errore storico di sinistra e civici andare al traino del pd e non allearsi con rita barbera e potere al popolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *