L'arringa difensiva di Crocetta | Una maratona di 78 minuti - Live Sicilia

L’arringa difensiva di Crocetta | Una maratona di 78 minuti

Il governatore, Rosario Crocetta

Guarda l'intervento integrale del presidente della Regione nel giorno della discussione della mozione di sfiducia, che poi sarà respinta dall'Aula.

la sfiducia all'ars
di
29 Commenti Condividi

PALERMO – Ha iniziato il suo intervento ribattendo direttamente al Movimento cinque stelle. Alla fine, ha ricevuto i complimenti del presidente dell’Ars Ardizzone: “Ha parlato per 78 minuti”. Ed eccolo, in versione integrale, l’intervento del presidente della Regione Rosario Crocetta, nel giorno della discussione della mozione di sfiducia, che poi sarà respinta dall’Aula. In un’ora e venti di monologo, il governatore replica sulla vicenda del suo stipendio, rivendica l’azione del proprio governo e infine, si offre al Parlamento: “Eccomi, sia fatta la tua volontà”. Guarda l’intervento del presidente.

 

 

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

29 Commenti Condividi

Commenti

    Veni di ittari!

    31 E 47 MORTU CA PARRA

    un intervento mediocre e come sempre privo di soluzioni, solo proclami sterili e virtuali. Qualche bugia per condire i racconti. I primi complimenti arrivano dall’altro statista presidente dell’ars. Ricordo ai due presidenti che in una mozione di sfiducia, di solito i presidenti si astengono, solo un modo elegante per esprimersi. Evidente paura sui numeri, ma era prevedibile e scontato!

    Il miglior Presidente di sempre, orgogliosi di essere siciliani

    Scarso, scadente, sfuggente, inadatto,incoerente,superficiale, presuntuoso, vago, bizzarro, vanitoso, queste le sensazioni percepite.
    Com’è possibile che sei milioni di siciliani debbano dipendere da un figuro del genere, che con la falsa pretesa della rivoluzione sta distruggengo l’economia siciliana ?

    Lei ribalta la verita dei fatti. Sorvolando sulle sue considerazioni offensive nei confronti del Presidente le ricordo che Crocetta ha ereditato una regione sull’orlo del default ed e’ riuscito, in meno di un anno, a risanare i conti ed a mettere il bilancio in sicurezza. La credibilita del governo crocetta e’ confermata dai giudizi delle agenzie di rating internazionali. Basta menzogne.

    Crocetta è riuscito nella difficilissima impresa di farci rimpiangere Lombardo che a sua volta ci ha fatto rimpiangere Cuffaro. Esiste il fondato sospetto che il prossimo governatore riuscirà a farci rimpiangere persino questo “Cristiano Malgioglio” della politica siciliana. Io, quasi quasi espatrio!

    46, esattamente 46 voti, tanti ne servivano per non decadere e tanti ne hanno racimolato. non capisci che ti hanno detto che devi finirla!

    caro caligola se misuriamo l’orgoglio e la sicilianità con il presidente, mi sento un abitante del burundi.

    Lei e’ orgoglioso di Cuffaro, complimeni

    Che commenti intelligenti, vengono i brividi

    Si candidi lei a Presidente, cosi siamo tutti felici e contenti

    Inconcludente, inappropriato al ruolo, privo di soluzioni serie, inopportuno negli atteggiamenti.. Il presidente Crocetta e’ quanto la Sicilia doveva respingere un anno fa.. Tante parole, grande demagogia e populismo, solo questo. L’unica che riesce sono i titoloni di giornali, a cui non segue ahimè, nessun provvedimento vero.

    Il livello dei commenti e’ sotto lo zero, solo insulti

    Caligola carissimo in quale mondo vivi ?
    Un minimo di obiettività. Sei, o vuoi essere Sulle nuvole.
    Vatti a studiare l’ultimo rapporto Svimez.
    Vai a leggere gli indicatori economici. Parla con i commercianti .Parla con gli artigiani. Vai a studiare quanti fondi comunitari ha speso il governo.
    Prima di guardare il rating delle agenzia, depura il dato dai debiti non pagati….
    Vai a studiare quanto ha pagato per assessori Esterni a carico della collettività, a spese dei poveri siciliani. Vai a studiare le carte delle accuse mosse dall’ing. Sciascia nel suo blog, sulla gestione dell’immondizia da parte del tuo presidente al comune di gela….FATTI SCONCERTANTI se confermati
    forse cambierai opinione, il tempo è galantuomo

    i dati economici sono terribili caligola, informati tra la gente comune, scendi in giro, non stare nel palazzo,nella torre d’avorio, tra i velluti, con l’accredito certo in conto corrente.Pensa a chi soffre ai commercianti, ai professionisti disoccupati.
    Si tratta della realtà non della fantasia. L’altro giorno a Bari, Matteo Renzi ha rimproverato Orlando di non dare le colpe ai vecchi sindaci e di sbracciarsi le maniche. Di non lamentarsi . Perché è lui il sindaco.
    E’ quello che dovrebbe fare il tuo presidentissimo crocettolq, lavorare, lavorare lavorare, smetterla con le passerelle inutili. A pranzo non mangiamo antimafia.
    Abbiamo fameeeeeeee.
    Occorre spendere i fondi, per il bene delle famiglie siciliane. La smetta di parlare di lombardo, di cuffaro…
    era pure consulente dello stesso governo insieme all’assessore cuffaro…finiamola.
    Un minimo di obiettività.
    Siamo tutti sulla stessa barca, ricordalo

    Eos, Crocetta governa da meno di anno, addivigliatiiiiii

    Il Presidente lavora giorno e notte.. governa da meno di anno e gia la sicilia e’ fuori dal rischio default.. tempo al tempo

    Caligola , anche se in un altro post, rispondo alla sua “pernacchia” , dato che la risposta che le mandai fu censurata, lei le pernacchie li dovrebbe fare con altre parti del corpo, diciamo, dal bacino posteriore solo così potrà trovare e provare sollievo …. o è già abituato?
    Da tutti i suoi interventi si evince tanta presa di parte…. ma non si accorge che i navigatori del web la prendono anche in giro?
    Del Crocetta ormai si è capito quanto vale….
    Ma si rende conto che figuraccia che fa quando discute?
    Per caso è pagato per cercare di fare il “Crociato” di Crocetta?
    O fa lecchinaggio… per un suo scopo?
    Abbi la compiacenza di rispettare le altrui opinioni e offenda meno le gente che non la pensa come lei….
    Si riguadi i pollici in giù …..e si renderà conto di quanto sia patetico ..
    Da parte mia eviterò di intervenire nei suoi sterili interventi.

    Studia tu caro, io ne so abbastanza … Studia bene pero

    Questa è l’ultima volta che entro in questo sito. E’ vergognoso: insulti su insulti a Crocetta, uomo onesto che sta cercando di risollevare la Sicilia dopo amministrazioni tragiche, e elogi e inneggiamenti ad un mafioso come Cuffaro.

    Provo schifo per questi miei conterranei che per una busta di spesa o un contrattino a tempo determinato si vendono a mafiosi come Cuffaro, ma sono sempre meno.

    Salve Caligola, mi chiedo se anche lei rientra nella busta spese del Presidente Crocetta. Mi chiedo questo non per per spirito critico ma semplicemente per capire se lei è uno sprovveduto, nel senso che non vive la realtà fatta di editti, promesse e direi con semplicità di termini “chiacchiere” o se lei gentile Caligola fa parte dell’ufficio di difesa del Governatore. In questo caso allora transeat.

    caligola sei tu che insulti il burundi.

    Legga Pierangelo Buttafuoco, imparerá a guardare oltre il suo naso e, probabilmente, oltre il suo conto in banca.

    Analisi, non solo commenti.
    Analisi del malfatto da chi non ha capacitá di GOVERNO

    Dalla sfiducia può nascere un momento di riflessione. Seria. Il governo regionale ha vivacchiato. Tra scandali e immobilismo. Ora arriva il momento di prendere decisioni. Ora il Pd e i suoi compagni di viaggio possono dimostrare la loro capacità politica ovvero affossare definitivamente la Sicilia. Certo è che non sarà mai come prima. staremo a vedere.

    evidenti gli errori di cuffaro li sta ancora pagando, ma santificare crocetta per il suo operato mi pare una follia. Basti guardare le collaborazioni, sono le stesse di ieri, o nn è così?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *