Nuovi arresti domiciliari per Fazio | Sì al ricorso dei pm ma resta libero - Live Sicilia

Nuovi arresti domiciliari per Fazio | Sì al ricorso dei pm ma resta libero

Il provvedimento non è esecutivo: dovrà pronunciarsi la Cassazione. Savona: "Una pagina triste".

TRAPANI
di
2 Commenti Condividi

PALERMO – Il tribunale del riesame di Trapani, accogliendo il ricorso della Procura di Trapani, ha disposto nuovamente gli arresti domiciliari per l’ex deputato Girolamo Fazio, accusato di corruzione nell’ambito dell’inchiesta che ha coinvolto l’armatore Ettore Morace. Il provvedimento non è esecutivo fino a quando si pronuncerà la Cassazione. Inizialmente posto ai domiciliari su richiesta dei pm di Palermo – l’indagine è poi stata trasferita a Trapani -, il gip decise di sostituire la misura con il divieto di dimora a Palermo. Contro la decisione ha fatto ricorso la procura di Trapani. Oggi la decisione del tribunale del riesame.

“Una triste pagina per la nostra città che oltre ad essere stata mortificata sul piano morale per le responsabilità di soggetti oggi interessati da provvedimenti giudiziari per corruzione, scopre che gli stessi soggetti per puro calcolo hanno pregiudicato la possibilità di dare alla città una espressione di governo democratico”. Lo afferma Piero Savona, già candidato sindaco di Trapani, commentando l’accoglimento da parte del tribunale del riesame di Trapani della richiesta di nuovi domiciliari per Girolamo Fazio. “Chi ha problemi giudiziari in materia di corruzione – aggiunge – dovrebbe evitare di coinvolgere le istituzioni rimettendo qualunque incarico e non condizionando i destini della collettività”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Sapendo che aveva un indagine in corso sarebbe stato più onesto, e politicamente corretto, non candidarsi a Sindaco. Invece ha voluto strafare e dimostrare la sua forza politica con la pelle dei Trapanesi. Ha ragione Savona a dire che è una pagina triste.
    Mi auguro per lui, e per chi gli aveva messo la faccia, che sia davvero innocente

    ARROGANZA SENZA LIMITI. PER LUI LA POLITICA RIMARRA’ UN RICORDO, PER I PROSSIMI ANNI SARA’ IMPUTATO E POI… CHISSA’…. ????? AUGURI!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *