O'scia a Lampedusa: aiuti |per il nuovo presidio sanitario - Live Sicilia

O’scia a Lampedusa: aiuti |per il nuovo presidio sanitario

La nota associazione fondata da Claudio Baglioni festeggia il suo decimo compleanno con una grande manifestazione culturale e per l’occasione donerà a Lampedusa la prima apparecchiatura per la risonanza magnetica Whole Body.

1 Commenti Condividi

LAMPEDUSA – O’scia’, la nota associazione fondata da Claudio Baglioni, festeggia il suo decimo compleanno con una grande manifestazione culturale dal titolo ‘CiaO’scia” e per l’occasione donerà a Lampedusa la prima apparecchiatura per la risonanza magnetica Whole Body.

A partire da mercoledì scorso infatti è iniziata la lunga trafila di eventi con il torneo di calcio ‘Passa!’, primo nel suo genere poiché ha coinvolto ben quattro squadre di bambini: quella dei piccoli Rom provenienti da Roma ed organizzata dall’Associazione sportiva Ercolini dell’Aquila, quella di Linosa ed infine le due squadre Lampedusane organizzate invece dalle due associazioni dilettantistiche Polisportiva Lampedusa libera e Sporting Lampedusa.

Fino a sabato invece si alterneranno sul palco della Guitgia di Lampedusa numerosi artisti del panorama musicale italiano come Alessandra Amoroso, Gigi D’Alessio, Pino Daniele, lo stesso Baglioni, i Litfiba, Ligabue e Fiorella Mannoia e volti noti della tv come Panariello e Pino Insegno.

La particolarità di questa manifestazione è che i singoli interventi dei grandi artisti non saranno delle brevi anticipazioni ma degli spettacoli veri e propri per sottolineare l’importanza e l’impegno di ciascuno dei ‘padrini’ dell’evento verso la causa.

Il regalo finale che sarà lasciato all’isola di Lampedusa sarà dunque un’apparecchiatura per la risonanza magnetica Whole Body. Si tratta infatti di un costoso quanto preciso tomografo ad architettura ‘open’ di ultima generazione con un sistema a corpo intero  che rappresenterà la base del nuovo presidio sanitario di Lampedusa e Linosa.

Un primo quanto fondamentale passo quindi verso l’obiettivo di rendere più presente ed efficace il sistema Sanitario nazionale in tutte quelle zone disagiate o difficilmente raggiungibili proprio come le isole.

Ecco come Claudio Baglioni ha commentato l’iniziativa: “E’ un segno concreto e di grande valenza simbolica di quello che è il significato profondo delle parole integrazione, partecipazione e solidarietà”.

La manifestazione è stata inoltre realizzata grazie alle partnership con il Ministero per la Cooperazione nazionale e l’integrazione, la Presidenza della Regione Siciliana, la provincia di Agrigento, la nazionale italiana Cantanti e l’ente Parco delle madonie.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    O’scià ha un vecchio e fondato significato tra la gente di Lampedusa….ancor prima che Claudio Baglioni usasse questo termine per la sua manifestazione (LAMPEDUSA – O’scia’, la nota associazione fondata….)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.