"Su Rosario non metto | la mano sul fuoco" - Live Sicilia

“Su Rosario non metto | la mano sul fuoco”

Franco Battiato

Franco Battiato parla all'Huffington Post a tutto campo. Anche delle accuse sollevate da 'Panorama' nei confronti del presidente Crocetta. "Rosario sta lavorando bene - dice il maestro - ma la mano sul fuoco non la metto per nessuno. Neanche per lui".

Battiato all'Huffington Post
di
14 Commenti Condividi

PALERMO- Ricopre l’incarico di assessore al Turismo e Spettacolo della Regione Sicilia. Fa parte della giunta del neo governatore eletto, Rosario Crocetta. Eppure, Franco Battiato, non vuole essere chiamato assessore. Preferisce il solo nome perché, sostiene, non ha intenzione di fare il politico. E per sentirsi libero lavorerà gratis. In tal modo potrà lasciare l’incarico da un momento all’altro senza alcun obbligo. La posizione del neo assessore, intervistato dall’ Huffington Post, appare sin da subito molto chiara.

E’ stato proprio il presidente Crocetta a convincerlo ad accettare l’incarico. E sul neo governatore siciliano, Battiato ha speso parole positive. “Credo che Crocetta stia lavorando bene, non sta chiamando politici e questo mi sembra un aspetto interessante”. Alla domanda specifica sul presunto coinvolgimento con esponenti della mafia negli anni in cui Crocetta si trovava a Gela, secondo le accuse di Panorama’, il neo assessore ha espresso delle riserve: “La mano sul fuoco non la metterei per nessuno, neanche per me stesso. Per adesso reputo che stia lavorando bene, poi si vedrà”.

“Bisogna lasciarsi definitivamente alle spalle tanti anni di malgoverno, ci vogliono facce nuove e il tempo per lavorare bene. I risultati arriveranno”. Sono queste le parole con cui Battiato ha aperto l’intervista. In merito alle politiche culturali che intende mettere in atto in una terra ricca di tradizioni e storia come la Sicilia, Battiato è sembrato, invece, meno deciso: “Non posso dire adesso cosa farò perché devo sapere quali saranno le risorse per quest’anno, non perché servano molti soldi per lavorare bene, ma per stilare un progetto adeguato alla risorse che metteranno a disposizione”.

Il cantautore ha poi espresso il suo pensiero in merito ai grillini. Franco Battiato si è dichiarato favorevole ai giovani “seguaci” di Grillo che – a detta del neo assessore – “sono animati da una profonda onestà e da una volontà chiara di fare pulizia”. Preferisce dunque volti nuovi piuttosto che affidarsi “ad una classe politica dove si contano circa 150 indagati e a gente che ha fatto porcherie immonde”. Per il resto è pronto a lavorare per la Sicilia, anche se è ancora presto per parlare di programmi e iniziative. “L’unico progetto utile che posso fare – ha asserito Battiato – è quello di trovare uno spazio dove non si entri con degli ostacoli e dove c’è la libertà di poter organizzare degli eventi speciali che mettono in contatto la Sicilia con il resto del mondo, dalla Cina all’America, alla Germania”.

 

 

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

14 Commenti Condividi

Commenti

    Ogni tanto una persona seria e normale.

    “Rosario sta lavorando bene – dice il maestro – ma la mano sul fuoco non la metto per nessuno. Neanche per lui”.

    Se non ha fiducia in Crocetta non doveva accettare
    Credo che presto avremo un altro “caso Vecchio”

    ma cu ti cci purta’ ni sti centumissi…..!

    no no no…è una strumentalizzazione: lui ha dichiarato che non metterebbe la mano sul fuoco per nessuno, neanche per Crocetta.
    Certamente a quei livelli la dichiarazione si presta a qualsiasi strumentalizzazione (per non dire curtgghiu).
    Già il titolo: su Rosario non metterei la mano sul fuoco. I giornali sono l’emblema del curtigghio popolare, di cui francamente dovremmo farne a meno.

    Chi e’ senza peccato scagli la prima pietra.
    Cattolico-cristiano anticlericale.

    Franco Battiato oggi ho 46 anni e sono cresciuto con la tua musica capisco la tua voglio di rinnovare perche’ conosco il tuo animo nobile e dolce che hai sempre avuto pure per la tua isola
    Auguro a te ed a Crocetta un mondo di auguri e di bene l’unico cosa che vi chiedo non e’ per me ma create una vita migliore AI NOSTRI FIGLI

    Tanto, anche se il Maestro mette la mano sul fuoco e se la scotta, lui ha la “Cura”………

    NEANCHE IO METTO LA MANO SUL FUOCO,INIZIO A PENSARE CHE FA SOLO PROCLAMI AI QUALI NON SEGUE UN BEL NIENTE. VORREI AD ESEMPIO COM’E’ ANDATA A FINIRE LA STORIA DEI VENTI E PASSA CAPOREDATTORI CHE DICEVA DI ELIMINARE. PENSO SI STIA TROVANDO IL MODO PER UNA MARCIA INDIETRO. CREDO SIA UN PRESIDENTE MOLTO IMPULSIVO PRONTO A FARE DICHIARAZIONI IMMEDIATE SENZA RIFLETTERE AI QUALI NON SEGUONO FATTI.

    mi pare abbia detto chiaramente che non farà l’assessore al turismo e se ci sono i soldi
    ( e non ci sono) ideerà un evento. Insomma direttore artistico del circuito del mito e stop

    Battiato continua a parlare come se fosse un direttore artistico e non l’Assessore.Qualcuno gli spieghi quali sono le sue competenze e per parlare di teatro,di musica,di cinema e di danza e di tutte le cose che dipendono dal Suo assessorato non è necessario sapere quanti soldi ci sono.Così dimostra di non avere una idea che sia una,ripete da settimane questa stantia storia degli eventi che devono mettere in contatto la Sicilia con l’Universo intero e non sforna una proposta che sia una.
    non è automatico che un grande artista sappia fare anche l’Assessore o il ministro o il deputato.Altri ci hanno provato,da Gilberto Gil a Ligabue al Paoli deputato.
    Solo che a differenza di Battiato hanno capito che la Politica ( quella con la P maiuscola) è altra cosa.E a dirla tutta sinora persino quando hanno voluto fare i direttori artistici,si sono dimostrati tanto incapaci quanto arroganti e presuntuosi.

    Grande persona è Battiato.Ci vuole molto poco per capirlo;e siccome non è un politico si esprime come un artista .Non la metto per nessuno la mano sul fuoco nemmeno per me
    e lo dice perchè conosce l’uomo, con le sue idee,e le sue debolezze,ha cosa è e cosa sta diventando l’uomo.

    Il mio idolo trent’anni fà al biondo di palermo presentò l’album “Pollucion” ero seduto in prima fila e tremavo dalla gioia, ero ragazzo.Ora sono grande anzi quasi anziano e vorrei dire al mio idolo: “ma cu ti ci porta???” non puoi sapere quanto è schifosa la politica ..io da ragazzo ci credevo , l’ ho fatta e vedevo futuro e crescita professionale, ora vedo solo pochezza, fame e arretratezza. Penso che nel campo musicale sei un Dio, ma una schiappa nella politica mi dici hai mai fatto l’assessore? come pensi che si possa fare? Ti prenderanno in giro a loro serviva solo il tuo nome per la scena politica e per i media quando ti accorgerai che dico la verità attento perchè ti sei fatto già irrimedialmente male. Un affettuoso ammiratore di Battiato maestro ,cantautore e musicista.
    n.b. se pensi che ciò che ho detto non risulta a verità, rispondimi e convincimi del contrario .

    E allora aiutiamolo a fare l’Assessore visto che vuol farlo.Per esempio qualcuno potrebbe dirgli che di diritto adesso lui è presidente dell’Ente Autonomo Orchestra Sinfonica Siciliana,la cui sovrintendente ( quindi sua sottogrado) è l’Assessore Bonafede che quindi mantiene ancora doppia carica.Anche doppio stipendio? Potrebbe il non-politico Battiato chiedere alla sua collega di giunta di dimettersi dall’incarico? Potrebbe informarsi e informare noi tutti sul compenso che l’assessore Bonafede percepisce dalla carica all’Orchestra Sinfonica Siciliana?
    E il non politico Battiato ha un idea sul futuro di un’orchestra pubblica? che costa alla Regione siciliana circa 14 milioni di euro l’anno? Si parla di Musica,Maestro,qualcosa dovrebbe sapere,qualche idea dovrebbe averla,lei adesso la presiede quell’orchestra? O non sapeva neppure questo?

    completamente d’accordo sull’aria nuova che si respira nella nostra Regione con la Presidenza
    “Crocetta”e tutto il suo Governo ma,per avere risultati tangibili necessita un lavoro duro e perseverante.Ricordiamoci che dall’istituzione dello Statuto speciale ad oggi,salvo brevi tentativi di rinnovamento soppressi con ascarismo o l’eliminazione fisica,la nostra Regione e stata mal Governata e i risultati sono eivendi.
    Un poco dobbiamo sperare nella manzoniana “Provvidenza”
    gioacchino azzolini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *