Sparatoria e grida alla Comunione, carabiniere ferito: sei misure - Live Sicilia

Sparatoria e grida alla Comunione, carabiniere ferito: sei misure

Il 5 settembre scoppiò una rissa in chiesa, finita a colpi di pistola
0 Commenti Condividi

ACIREALE – Sparatoria alla prima comunione, grida e panico in chiesa. La Procura guidata da Carmelo Zuccaro ha eseguito sei misure per rissa aggravata in concorso.

I fatti

Il 5 settembre scatta la rissa tra famigliari ed ex coniugi per l’occupazione di posti a sedere nella chiesa di Santa Maria degli Ammalati di Acireale. “Lo scontro – scrivono i militari dell’Arma – svoltosi dapprima con minacce e pugni all’interno della Chiesa nonostante la presenza di numerosi bambini e anche all’esterno, aveva avuto un tragico epilogo”. Il nonno paternò fu arrestato per tentato omicidio, per aver sparato contro il Vice Brigadiere Sebastiano Giovanni Grasso, intervenuto a supporto di altri militari per sedare la rissa libero dal servizio (anche uno dei suoi figli stava partecipando alla cerimonia) riportando nella circostanza gravissime lesioni.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *