Berretta candidato sindaco |Inizia la resa dei conti nel Pd - Live Sicilia

Berretta candidato sindaco |Inizia la resa dei conti nel Pd

Giuseppe Berretta, parlamentare del Partito democratico, rompe gli indugi e scende in campo come candidato sindaco con manifesti, pagina facebook e un comitato che aprirà i battenti a dicembre. Sale la tensione nel Pd, dove Enzo Bianco non sta a guardare: entro pochi giorni scioglierà la riserva.

Comunali
di
13 Commenti Condividi
giuseppe berretta candidato sindaco catania

Nella foto, uno dei manifesti affissi a Catania da Giuseppe Berretta

CATANIA – Il faccione sorridente di Giuseppe Berretta impazza da giorni su social network e manifesti. “Io cambio Catania”, lo slogan è eloquente. L’assenza di simboli di partito, i colori vivaci dell’arcobaleno e il richiamo alla pagina facebook pure. Qualcosa a sinistra si muove, ma il percorso è necessariamente diverso e dettato dagli umori degli elettori. Berretta strizza l’occhio alla società civile e invoca la partecipazione diretta dei cittadini. Un’auto candidatura? Piuttosto un modo per aggregare a sinistra e lanciare le primarie, dicono i bene informati.

Ad ogni modo prima o poi il nodo sul candidato sindaco del centrosinistra si dovrà sciogliere. Pochi giorni fa il segretario della Cgil Angelo Villari, intervistato da LivesiciliaCatania (CLICCA QUI ), aveva invocato a gran voce “un volto nuovo per il Comune ”. Una dichiarazione questa, che va a nozze con la discesa in campo di Berretta ma soprattutto si traduce con un netto rifiuto di qualunque ipotesi “Bianco”. Ed è proprio sul senatore ed ex sindaco di Catania che a questo punto si accendono i riflettori. Qualche giorno fa Bianco aveva ricevuto parole di elogio da parte del finiano Puccio La Rosa (CLICCA QUI) e dal rettore Antonino Recca (QUI). Il consigliere comunale di Fli aveva detto senza mezzi termini che “un patto per Catania targato 2013 può avere un senso a condizione, però, che esprima tutte le espressioni culturali, sociali, economiche e politiche della città e che riesca a rappresentare una alleanza tra le generazioni”.

Il Rettore aveva invece paventato la nascita di un “movimento civico e trasversale” . Le formule invocate dai due vanno, di fatto, “oltre” il centrosinistra che invece rimane centrale nella formula di Berretta. Insomma movimenti civici a parte, nel Partito democratico pare sia arrivata la resa dei conti. Gli scenari ipotizzabili sono vari e non si può escludere nemmeno che alla fine la partita Bianco – Berretta si trasformi in una sfida a tre. Il terzo nome è quello di Maurizio Caserta, bisogna vedere però se quest’ultimo, scenderà in campo puntando sul centrosinistra.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

13 Commenti Condividi

Commenti

    non penso che Bianco farà mai le primarie con lui, le possibilità che berretta possa diventare sindaco di Catania sono meno che zero, io credo che il suo nome esca piu che altro per ontrastare la candidatura di Bianco, forse per dare una mano a Stancanelli che è in grosse difficoltà

    Una persona per bene, forse troppo riservata per cui dovrebbe darsi una sveglia e per finire : un catanese doc dopo tanti “paesani”.

    Beretta è bravissima persona. Ma se il centrosinistra vuole davvero vincere alle prossime elezioni, deve presentare un candidato di sicuro impatto popolare.

    Una cosa, dico, una sola cosa per la quale si sia distinto o fatto notare o ricordare giusta o sbagliata che fosse… Io cambio Catania in cosa?

    la migliore scelta rimane il duo Bianco – Galletta, sicuramente di maggior carisma per il centrosinistra.

    questo significa che non si ricandida al parlamento, giusto? se è così, la sua è una nobile scelta per la città.

    Finalmente ride, anche se la risata e’ costruita. È’ uno dei responsabili insieme alla Finocchiaro della perdita di consensi del PD a CAtania. iL partito e’ ” cosa loro” alla faccia dei proclami di apertura all’Ascoli della Città che si chiede “chi li ha visti?”. Unico obiettivo : annullare Bianco .nuovo all’anagrafe “antico” nel pensiero! SE sarà il candidato…x la prima volta non voterò Pd

    Dopo anni di impreparazione o di usato sicuro ( che poi sicuro non lo è stato ) finalmente si mettono le basi per un nuovo progetto. Diciamo che vogliamo gente nuova e giovane…bravo berretta sono curioso di sapere che pensi di fare per là mia Città , ma per esser uscito 4 mesi prima con i manifesti negli spazi autorizzati hai là mia stima. Buon lavoro !

    Dai su…siamo seri…brava persona per carità! ??! Ma ha la stessa velocità del pradipo…ma per cortesia!?!? Ma Beretta dorme…anche in questa foto…sta sognando qualcosa di bello…per questo ride!!! Facciamo i bravi dai…centro sinistraaaaa…svegliaaaa. .Bianco e Beretta oer favore no!!

    Finalmente una persona perbene che si fa avanti per amministrare questa citta’, Bianco ormai fa parte del passato e non penso abbia la faccia di ripresentersi per l’ennesima volta……… Sosterro’ Berretta perche’ credo nel cambiamento, dopotutto chi ci credeva che Crocetta avrebbe vinto. La gente e’ incazzata oramai tutto puo’ accadere. Forza Beretta……….

    avanti con i giovani!!! occorre dare un’accelerazione anche di mentalità a questa città, sosterrò Berretta e suggerisco al PD di completare la squadra con Galletta vicesindaco. Dobbiamo restituire alla città freschezza e creatività!

    Ma Bianco non e’stato già trombato? E’ mai possibile che debba presentarsi ad ogni occasione , io non conosco la situazione di Catania, ma questo Berretta mi pare una alternativa al vecchio se stessi a Catania lo voterei!

    conosco qualcosa dal dentro io voglio giuseppe berretta per me é l’unico che per storia e preparazione personale puo’ fare il sindaco. ha l’età giusta. come vice vorrei lanfranco zappalà. anche lui per gli stessi motivi. galletta lo voglio come ass. ai servizi sociali. maurizio caserta, capacissimo e preparato, lo vorrei al bilancio amministrazione lavori pubblici e dove girano soldi perché i conti con lui quadrerebberoece.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.