L'Osservatorio sui siti web| In testa l'Università di Catania - Live Sicilia

L’Osservatorio sui siti web| In testa l’Università di Catania

Internet
di
0 Commenti Condividi

Anche questo mese pubblichiamo le statistiche di traffico dei principali siti web siciliani secondo le stime numeriche fornite da Google con lo strumento DoubleClick Ad Planner. Il dato di febbraio è ovviamente computato su 28 giorni, quindi alcuni numeri vanno letti alla luce della differenza di tre giorni rispetto alla durata del mese precedente.

Ricordiamo che il sito della Regione Siciliana non viene preso in considerazione poiché non sono disponibili dati. Il sito più visitato in Sicilia a febbraio è stato il sito dell’Università degli Studi di Catania (un milione di visite e nove milioni di pagine viste) seguito con lo stesso dato di visite e quattro milioni e seicentomila pagine viste dal Giornale di Sicilia e dal sito dell’Università di Palermo (con 990 mila visite e ben undici milioni di pagine viste). Scende Repubblica Palermo che guidava la classifica il mese scorso (930 mila visite e un milione e ottocentomila pagine viste). Rimane vivace la piazza di Agrigento dove cresce ancora www.agrigentonotizie.it (+50 mila visite e +600 mila pagine viste) e AgrigentoFlash.it (+40 mila visite e +140 mila pagine viste).

Per quanto riguarda i siti d’informazione nativi online Live Sicilia rimane davanti con 350 mila visite e 880 mila pagine viste (in aumento rispetto a gennaio) seguita da Sicilia Informazioni (che viene stimata ancora in perdita di 30 mila visite e centomila pagine viste a 260 mila visite e 520 mila pagine viste). Fa segnare una piccola ripresa dopo il cambio alla direzione BlogSicilia riportato a 240 mila visite e 470 mila pagine viste (+20 mila visite ma +40 mila pagine viste).

Tra gli enti pubblici il sito del comune siciliano più  visto è  ancora quello di Palermo (110 mila visite e 570 mila pagine viste).

Per quanto riguarda i tempi sul sito questo mese primeggia, complici le vicende del Campionato, il sito del Palermo con dieci minuti e dieci secondi, seguito dal sito dell’Università di Palermo (dieci minuti di media).

Da questo mese anche PalermoWeb condivide il suo dato di Analytics e ha corretto un problema con il codice che permetterà di avere un dato ancora più preciso dalla prossima rilevazione.

I dati sono in parte stime e in parte sono tratti da Google Analytics (il servizio di statistiche di Google) se i proprietari dei siti hanno deciso volontariamente di renderli pubblici (sono contrassegnati dalla lettera A nella tabella). Anche Live Sicilia condivide i propri dati di traffico pubblicamente. In ogni caso le stime solitamente non si distaccano dal dato reale di un +/- 10% quindi, pur non combaciando perfettamente con il dato reale, possono essere prese in considerazione soprattutto per confrontare più siti.

Segnalateci anche nei commenti eventuali siti rimasti fuori, li integreremo cercando di tracciare un quadro sempre più chiaro della realtà web siciliana.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *