Suona la campanella, riaprono le scuole: "Finalmente" VIDEO - Live Sicilia

Suona la campanella, riaprono le scuole: “Finalmente” VIDEO

L'obbligo del green pass non è un problema per gli insegnati, ma uno strumento di garanzia
1 Commenti Condividi

PALERMO – Suona la campanella, si torna a scuola in Sicilia. Gli Istituti siciliani riaprono le porte, per fortuna, in presenza agli alunni.

Rispetto agli anni passati ci sarà l’obbligo del Green Pass per gli insegnati, il personale Ata e i genitori che entreranno negli istituti. I presidi delle scuole palermitane non hanno avuto particolari difficoltà perché gli insegnati sono quasi tutti vaccinati e, di conseguenza, in possesso del Green Pass che permette loro l’accesso in sicurezza.

LEGGI ANCHE: Il calendario scolastico siciliano, ecco quando ci saranno le vacanze

“È stato seguito il protocollo di sicurezza e le disposizioni ministeriali. Si controlla regolarmente e con l’ausilio della piattaforma è diventato tutto più snello perché da remoto possiamo controllare tutto il personale – ha raccontato Maria Vodola preside dell’Istituto Classico Garibaldi – . Si continua, invece, a controllare fisicamente all’ingresso i genitori i fornitori ecc…. Non si accede senza controllo. Tutti i professori hanno provveduto ad ottemperare alle norme e tutto procedere regolarmente”.

“Certamente avere il green pass è una garanzia, ma il concetto di sicurezza è qualcosa di molto più ampio che deriva dalla collaborazione di tutti e qui chiamiamo in causa tutti i soggetti della comunità scolastica”. A dichiaralo è Marina Di Giorgi, professoressa all’Istituto Classico Garibaldi di Palermo.

“Sarà più semplice vivere questo anno scolastico in piena sicurezza. Noi – ha concluso la professoressa Di Giorgi -, ovviamente, come categoria a contatto con un pubblico ampio cerchiamo di compiere il nostro dovere“.

“Finalmente si torna a scuola. Credo, dai numeri, che la maggior parte di noi è vaccinata – dichiara Francesco Coppola professore del Liceo Scientifico Cannizzaro. La didattica a distanza è stata utile e non va demonizzata, però tornare in presenza è molto meglio, i ragazzi sono più concentrati e poi c’è l’aspetto della socializzazione che è molto importante“.

“Sono vaccinato dalla fine dello scorso anno scolastico e non ho nessuno problema ad avere il Green Pass, mi pare un elemento in più di libertà. A chi non è vaccinato – ha concluso il professore Coppola – mi sento di dire di farlo perché è una garanzia per tutti, siamo tutti più sicuri e possiamo lavorare meglio”.

Gli auguri di Orlando: “Finalmente in presenza”

Stamattina alle 8 il sindaco metropolitano Leoluca Orlando, insieme all’assessora alla scuola del Comune di Palermo Giovanna Marano, ha accolto gli studenti delle prime classi dell’Istituto tecnico superiore Alessandro Volta, a Brancaccio, per l’apertura dell’anno scolastico. Il sindaco, a fianco della dirigente dell’Istituto Margherita Santangelo, ha rivolto agli studenti, ai docenti e al personale scolastico gli auguri per questa partenza “finalmente in presenza”, sottolineando che “con l’impegno di ciascuno ci stiamo avviando, mi auguro sempre più velocemente, all’uscita dal tunnel della pandemia”. L’Istituto Volta è tra le scuole per le quali la Città Metropolitana di Palermo ha ottenuto un finanziamento dal Miur per fronteggiare l’emergenza Covid. La Direzione edilizia dell’ente ha già completato il progetto e a breve si procederà all’affidamento dei lavori.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Vergogna obbligare in maniera subdola al TSO! Io ho scioperato contro questo abominio!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *