"Lombardo farà bene" - Live Sicilia

“Lombardo farà bene”

Pina Maisano Grassi, moglie di Libero
di
27 Commenti Condividi

Pina Maisano Grassi, donna coraggiosa e impegnata, moglie dell’uomo che campeggia nello scatto. Si chiamava Libero e morì per giustizia e verità. Pina rappresenta un valore per sé e per la memoria che diffonde. Un sostanza che tende da sempre a sinistra, quella sinistra – per capirsi – che non media, non è collaborazionista, perché segue una strada radicale che alcuni giudicano illusoria e altri necessaria. Perciò sarà accolta con un comprensibile choc questa intervista in cui la signora dice:

“Vedrete che Lombardo farà bene”.

Come, signora, proprio lei?
“Io che?”

Lei, paladina della trasparenza intransigente, nemica dell’inciucio…
“Ma che c’entra?”.

Non c’entra?
“No, io guardo al governo. Il resto non mi interessa”.

Guardiamo il governo.
“C’è Giosuè Marino, figura inattaccabile, ci sono assessori bravi che sono pure persone perbene: Massimo Russo, Caterina Chinnici. E altri”.

Ma Raffaele sta con Silvio a Roma e col Pd a Palermo.
“Lombardo è un bello spirito, in senso buono. Si può cambiare”.

Dunque?
“Nutro fiducia”.

Attenta, lo diceva un politico poco prima dell’avvento di Mussolini..
“Io ho fiducia, lo ribadisco, in Lombardo e nella sua squadra. C’è Giosuè”.

E le contraddizioni nel Pd?
“Chi?”

Il Pd…
“Non mi importa del Pd, penso alla Sicilia”.

No?
“Il Pd non sa nemmeno se è vivo o morto”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

27 Commenti Condividi

Commenti

    Vergogna ….!!tante parole attacchi contro Lombardo in questi anni e adesso tutti hanno fiducia!!!Vergogna il PARTITO DEMOCRATICO in Sicilia adesso è veramente morto!!Venduti!

    è stato il Pd a volere Giosuè Marino in giunta. fatelo sapere alla signora Maisano Grassi.

    secondo me si sta semplicemente candidando per il Lombardo quinquies……

    lombardo , con il suo governo tecnico, sostenuto da ex comunisti e ex missini, ossia dal diavolo e dall’acqua santa, ha di fatto calpestato la volontà degli elettori che lo aveva votato… si vergogni e, se le rimane dignità , si dimetta.

    lombardo….il più grave disastro politico che la Sicilia ricordi.

    il sig. giosuè marino è stato quel prefetto a palermo che avendo e ho gravi poblemi per mio figlio disabile e essendo stato vittima di usura ero disperato anzi sono ancora disperato non mi ha voluto ricevere e non ho mai avuto nessuna risposta della lettera che gli feci un funzionario allora mi rispose che il prefetto è molto impegnato e non si sa se puo ricevere e quando.

    Se sentissero questi commenti i suoi amici, direbbero che siete dei disfattisti e dei qualunquisti. io potrei dire solo che è la pura verità quanto scrivete. Come diceva qualcuno però, la casa costruita sulla sabbia, non ha molta durata.

    non penso che il pensiero della grassi sia quello di benedetto croce

    L’opinione – rispettabilissima – della signora Maisano vale “uno”, come quella di ciascuno di noi; in questo caso, non mi pare, francamente, che dica alcunché di notevole: le sue parole mi rimandano al rilassato, fatuo chiacchericcio da caffè postprandiale.

    Sarà perché ho già abbondamente dato (in termini di fiducia) e di voto (non alle ultime “europee”, però) alla signora Rita Borsellino, ma, ormai, quando le “icone” parlano – sia pure con civettuola eleganza – mi sorprendo sempre a registrare un’incolmabile distanza da esse.

    Sarà il prossimo tecnico di Lombardo?

    Scusate
    se la giunta è fatta da tecnici
    Lombardo si dimetta è da l’incarico ad un presidente tecnico

    la sig,ra Grassi ha un tasso di cultura politica un po’ basso.
    La trasparenza e la legalita’ passano attraverso il rispetto degli elettori
    che hanno dato fiducia a un programma e a una coalizione.
    Il fatto che autonomamente il governatore si arroghi il diritto di creare una giunta che lui definisce “del presidente” la dice lunga sul rispetto di cui parlo sopra.
    Mi piace pensare che le persone per bene e libere, come lo era Libero Grassi , si astengano dal plauso verso questa porcheria che sa lontano un miglio di arroganza e autoreferenzialita’.
    La presenza di Marino non e’ garanzia di niente ovviamente.
    Se ci metteva qualcun altro era meno garantita la spinta notoriamente antimafiosa di Lombardo???
    Questi stereotipi sono dannosissimi alla Sicilia
    La prossima giunta sara’ fatta da graduati dei carabinieri
    e la prossima ancora sara’ fatta da colonnelli che prenderanno il potere senza elezioni, come e’ accaduto in Grecia e Cile.

    Che il presidente Lombardo si sia arrogato il diritto di compiere quello che a tutti gli effetti è un sorpruso, è il meno.
    Che lo abbia compiuto con la complicità del PD, cioè degli stessi che puntano il dito contro il regime berlusconiano ogni giorno che Dio manda in terra, è la cosa più grave.
    Ammantare questo colpo di mano ai danni della democrazia, di presunto riformismo e della solita antimafia di maniera, me lo rende ancora più disgustoso.
    Credo anch’io che la vedova di Libero Grassi si sbagli e che Marino non garantisca proprio nulla.

    Rispetto per la vedova Grassi ma quello che dice non fa testo. Lombardo è l’esempio vivente della peggiore politica clientelare e l’MPA ne è lo strumento Punto e basta

    Certo che per molti di voi è davvero difficile ingoiare il rospo che i vostri “politicanti amici” non stanno più nella stanza dei bottoni.
    Credo che ogni siciliano dovrebbe augurarsi, veramente, che qualsiasi Governo si impegni per il bene di tutta la Sicilia e non “per gli amici di…”.
    I partiti che sono stati estromessi da questa trattativa sono gli stessi che hanno sgovernato la Sicilia portandola all’ultimo posto delle graduatorie del benessere sociale in Italia!!!
    Se davvero credete nei miracoli del PDL, dell’UDC e anche dell’MPA, fatevi un giro nel sito dove sono pubblicate le gradutorie della qualità della vita delle città italiane e vedrete che le nostre province si trovano in fondo alla classifica chiusa, tristemente ahinoi, dalla provincia di Agrigento!!!

    Io sono fiducioso ed ottimista, lombardo sta rompendo i vecchi schemi, ha un buona squadra… penso proprio ch farà sicuramente meglio dei vecchi affaristi!
    vai avanti raffaele siamo con te!

    Molti commenti fanno pensare che si stia trattando del governo di un paese “normale”. La Sicilia offre un vistoso elenco di politici ed amministratori corrotti o inetti o tutte due le cose. Buon senso vuole che ci si accontenti del meno peggio e si guardi con più ottimismo ai futuri risultati.

    FINALMENTE!!! BASTA!!! Nascondendosi dietro la volontà degli elettori, arma di distrazione di massa, non si ragiona sul fatto che siamo ridotti all’osso! La causa è ascrivibile ai comportamenti di TUTTI! Finalmente parla, la Sig. Grassi, un appartenente alla società civile REALE e non fittizia dei supporters dell’uno o dell’altro schieramento! Il ragionamento corretto è quello della Grassi, quello che pensano tutte le persone di buon senso: ci sono persone perbene in giunta, sicuramente faranno bene, questo deve interessarci! Il tifo lasciamolo al calcio e a quelli in malafede! Miccichè, Firrarello, Schifani, Alfano, Romano non sono la cura! Nemmeno Lombardo lo è ma il segnale di rottura lo ha dato! Per una volta facciamo il tifo solo per la nostra martoriata terra!

    Finalmente qualcuno dice la verità: la volontà degli elettori è arma di distrazione di massa.
    Via libera alle dittature perchè è vero :
    la democrazia nuoce gravemente alla salute.
    Vietiamo anche il calcio: d’ora in poi si vince a tavolino e decide l’arbitro.
    Il fine giustifica i mezzi e
    chi ha dubbi sulla bontà del fine, è solo un disfattista.
    Muore la democrazia, ma è per il bene della nostra martoriata terra.

    La signora Grassi non è apolitica , è sempre stata del PD

    Siamo già in dittatura se non te ne sei accorto…una dittatura più subdola fatta di nani,ballerine,mignotte,puttanieri,drogati,tronisti,yes man! Ben venga un segnale di rottura con tutto questo! Già che non ci siano in giunta ex showgirl, ampolli di potentati economici, amici degli amici è positivo! Io ho fiducia pur non essend lombardiano e non avendo votato per lui! PS. ho votato per Sonia Alfano.

    @ Turi, forse ti sfugge che se Lombardo avesse voluto dare un vero segnale di rottura, avrebbe dovuto dimettersi e candidarsi con una altro schieramento: chissà se Cracolici e Lumia lo avrebbero appoggiato però, ah saperlo!
    Ha dato un segnale di continuità con se stesso, non di rottura: ha detto che è disposto ad allearsi anche con Bin Laden, ti dice niente questa affermazione?
    Che non sei lombardiano si vede benissimo: a sentirti parlare uno lo capisce subito che hai votato Sonia Alfano:)
    Ti lascio alla tua nuova (?) fede.
    Saluti

    @ Michele. Tu mi vedi Lombardiano, non lo sono. Come so che tu non sei berlusconiano, guardi solo troppa tv ed ascolti troppo quello che dice Emilo Fido. Dimettersi? Certo! E dopo? Tornano tutti, Lombardo compreso, eletti con gli stessi metodi!Anche i tuoi beniamini berlusconiani. I metodi che Emilio non ti racconta sono il ricatto per un posto di lavoro e tutti sappiamo che avviene così. Quindi si ad una gunta di elevato spessore etico anche se fatta solo per eliminare l’altra faccia della tessa medaglia! Almeno, finalmente, qualche risultato per i cittadini i tecnici devono portarlo! Poi se esistono consiglieri regionali seri inviteranno Lombardo a dimettersi e si spera che anche se per un breve periodo la Sicilia abbia conosciuto un governo capace. Non è semplice certamente ma l’lternativa? Quelli che hanno avuto il consenso elettorale ricattano?

    @Turi, mi chiamo Mariele.
    Il resto della tua fuffa non merita neanche risposta: io parlo di principi , tu non sai manco cosa siano e spacci propaganda antiberlusconiana di cui non mi importa un fico.
    I miei beniamini erano altri, comunque seguirò il tuo esempio luminoso: alla prossima voto IDV.

    @ Mariele. Scusa per il nome. Il principio sarebbe ribellarsi ai ricatti che la stragrande maggioranza dei consiglieri regionali attua per ottenere consensi e votare non chi ti promette un posto al supermercato ma chi davvero vuole sviluppare l’economia di questa meravigliosa terra ma, dato che tu affermi che non so nemmeno quali siano i prncipi, magari sbaglio…
    Che Berlusconi ed i suoi riferimenti in Sicilia siano il peggio del peggio è sotto gli occhi di tutti, non serve nessuna propaganda…magari bisogna cercare di far aprire gli occhi ai telespettatori di Emilio…che Lombardo sia ne più e ne meno come loro da sempre ne sono convinto! Sono solo d’accordo in pieno con la signora Grassi e, fiducioso, sono convinto che questa giunta farà bene! Saluti.

    Ti sfugge solo l’ovvio principio della democrazia: governa chi vince le elezioni. Ma dato che tu lo consideri strumento di distrazione di massa, inutile discutere.
    A proposito, il gergo di Travaglio, tipo: Emilio Fido , distrazione di massa, telespettatori di rete quattro ecc. non copre la tua mancanza di argomenti convincenti, dal momento che ammetti che Lombardo è della stessa pasta di quelli da cui pretende di differenziarsi.
    Come farà secondo te e secondo la signora Grassi, a fare bene uno che è come quelli che hai indicato al pubblico ludibrio, resta un fatto misterioso.
    Ma aspettiamo, al peggio non c’è mai fine, come tu mi insegni.
    Ricambio i saluti e aggiungo che la giunta in cui hai fiducia, dovrà fare quello che dice lombardo, nel bene o nel male: non è uno che ami essere contraddetto.

    L’argomento convincente è la giunta di alto profilo fatta da Lombardo, non credo che Berlusconi ed il PdL siano un faro nella democrazia…Preferisco il gergo di Travaglio ai fatti ed agli scempi dei tuoi amici berlusconiani! Saluti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.