Filippi: "Atteggiamento mi è piaciuto, avuti 5 minuti di sbandamento" - Live Sicilia

Filippi: “Atteggiamento mi è piaciuto, avuti 5 minuti di sbandamento”

Il tecnico è intervenuto in conferenza stampa dopo la gara vinta per 2-0 contro il Latina
CALCIO - SERIE C
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – “Mi è piaciuto l’atteggiamento, la voglia di voler conquistare sempre campo. È normale che di fronte ci sono sempre gli avversari che erano ben disposti in campo. È lecito possa esserci qualche piccola distrazione, ma l’atteggiamento è quello che voglio io, cioè di voler aggredire sempre l’avversario, di voler giocare su distanze corte, di creare sempre potenziali azioni da gol. Loro sono rimasti in dieci e noi non abbiamo abbassato la guardia. Ci sono stati quei 5 minuti dove abbiamo sbagliato, ma ci hanno graziato. Ho visto una squadra con le idee chiare su quello che doveva fare”. L’ha dichiarato Giacomo Filippi, allenatore del Palermo, al termine della gara vinta contro il Latina per 2-0.

Il tecnico ha parlato anche delle piccole distrazioni da parte della sua squadra: “Non mi sono arrabbiato più di tanto con i ragazzi per lo svarione perché ci può stare. La cosa importante è l’atteggiamento e la voglia. Io sono molto soddisfatto dell’atteggiamento. Ci può stare un po’ di paura pensando che gli avversari possano pareggiare la gara”.

LEGGI ANCHE: Palermo-Latina 2-0: la fotogallery del match

“Abbiamo la fortuna di avere un reparto mediano e di attacco forte. Ci sta dosare le forze di chi è un po’ più avanti con l’età – ha continuato Filippi -. Brunori e Soleri allungano le squadre avversarie, tengono palla. Dall’Oglio è stato bravo a posizionarsi dietro le punte e cucire i reparti. Sono contento della prestazione dei ragazzi”.

“Brunori è l’attaccante che ci manca lo scorso anno, che aggredisce gli spazi e tiene palla. Gli è mancato il gol ma non è un problema ci sarà modo per farlo. Anche Soleri è bravo, il reparto avanzato è ben assortito”.

“Questo Palermo è più costante, ha lavorato di più e ha avuto più tempo per trovare le distanze giuste. È questa la differenza tra questo e quello dello scorso anno, oltre ai giocatori di spessore che sono arrivati”.

“È normale che mi mettono in difficoltà già ora i ragazzi, che si allenano tutti in maniera eccezionale. Giron è un giocatore ottimo e l’abbiamo scelto per avere due giocatori con caratteristiche diverse in quel ruolo”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.