Piano di sicurezza in arrivo| Lo ha coordinato Bertolaso - Live Sicilia

Piano di sicurezza in arrivo| Lo ha coordinato Bertolaso

Il piano sanitario in Sicilia sarà presentato oggi dall'ex capo della Protezione civile e Musumeci

LA FASE 2
di
15 Commenti Condividi

Sarà presentato oggi, mercoledì 3 giugno, il Protocollo di sicurezza sanitario che la Regione Siciliana applicherà nell’Isola durante la stagione estiva. Saranno presenti il governatore Nello Musumeci e il coordinatore del progetto Guido Bertolaso. Saranno presenti anche gli assessori regionali alla Salute, Ruggero Razza, e al Turismo, Manlio Messina. Nelle prossime ore arriverà anche l’ordinanza a cui il governatore sta lavorando e che prevederà la riapertura della Sicilia da domani e non più dall’8 giugno come indica il documento attualmente in vigore.

“Dal 5 giugno sarà attiva l’App Sicilia Sicura per chi arriva in Sicilia – ha detto Musumeci – che sarà facoltativa e permetterà a chi arriva nell’Isola di poter essere assistito dal personale medico dell’Unità sanitaria turistica in caso di bisogno non ci saranno limitazioni negli ingressi, soltanto i controlli col termoscanner. Tutti coloro che vanno in giro devono rispettare le regole – ha detto il presidente – perché non è gioco, abbiamo pianto migliaia di persone e ci troviamo ancora in un contesto di massima attenzione. Tutti abbiamo l’obbligo di rispettare le norme, poi l’esuberanza giovanile può essere capita e compresa, ma io sono convinto che passeremo le vacanze con cautela, ma in un clima di relax”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

15 Commenti Condividi

Commenti

    Basta girare la sicilia e l unica cosa che ti fa ricordare le regole e’la mascherina sotto il mento che portano tutti

    ma la quarantena da domani 3 al 7 rimane in vigore?

    Ah ah ah! Ammare semu!

    Avevamo bisogno di Bertolaso…. per Musumeci basta che arrivano da fuori sono buoni.
    Valorizzare i tanti cittadini siciliani onesti e preparati, ma non sponsorizzati politicamente, mai….
    Dovevano cadermi le mani quel giorno che ti ho votato

    Ma con tante eccellenze siciliane capaci, esperte e competenti che ci sono in Sicilia, ed il presidente Musumeci, se non lo sa, può anche trovarle lungo la strada (camminando a piedi ) da Nicolosi a Catania, si decide di dare l’incarico di coordinatore del progetto sanitario ad un tecnico forestiero già amico degli amici. ………e invece di risparmiare …….. i Siciliani pagano!

    Bertolaso è una certezza

    eccellenze siciliane? Per esempio?

    Da tempo Musumeci schiaccia l’occhio a Salvini per una candidatura futura. Prima ci ha provato con i beni culturali, adesso Bertolaso che ha fatto spendere 25 milioni per un capannone inutile. Non avevamo gente locale seria? Povera sicilia in che mani sei.

    Ma si potranno finalmente andare a visitare i parenti nelle case famiglia?

    Scusate ma non riesco a capire.Abbiamo una Protezione Civile Regionale ed un Dirigente Regionale della Protezione Civile, perchè chiamare Bertolaso in Sicilia?
    Caro Presidente, se questo è il suo modo per motivare i Dipendenti della Regione proprio non riesco a comprenderlo.

    Musumeci è l’unico governatore a non sapere che senza coinvolgere i suoi funzionari, dipendenti e intellettuali, ogni proposta si riduce a un inevitabile fallimento.

    ….ricordo Bertolaso….l Aquila….e l ospedale…ultimato a fine emergenza…ma davvero!

    Sgarbi, Pierobon, Samonà Bertolaso….. tutti debiti politici che vanno rispettati con le tasche dei siciliani. Quanto costerà la consulenza di Bertolaso? Mistero. E poi effettivamente bisogna riconoscere che con queste figure ultra professionali la Sicilia ha cambiato marcia.

    avremo le stesse certezze che bertolaso ha dato all’Italia durante la sua reggenza in protezione civile: preparate i centri massaggi, nani e ballerine..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.