Palermo indossa il rosanero, in città si aspetta solo la finale FOTO

Palermo indossa il rosanero, in città si aspetta solo la finale FOTO

Tra le strade decorate con bandiere e addobbi di ogni tipo, l’unico pensiero è rivolto alla sera del 12 giugno
SOGNO SERIE B
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – In città non si parla d’altro. Il capoluogo siciliano, vestito di rosanero in lungo e in largo, si prepara alla finale dei playoff di Serie C tra Palermo e Padova. La Serie B è un sogno che sembra essersi materializzato partita dopo partita e che ha portato un entusiasmo palpabile tra tutti i palermitani. Sarà l’allenatore-trascinatore Silvio Baldini, sarà la cessione societaria al City Football Group ormai ad un passo, sarà quel senso di appartenenza che è rinato nelle ultime settimane. Non è ben chiaro perché e come sia emerso questo fervore al seguito del club rosanero, ma adesso c’è e i cittadini di Palermo lo vivono intensamente.

L’ABITO ROSANERO

Tra le strade decorate con bandiere e addobbi rosanero di ogni tipo, l’unico pensiero è rivolto alla sera del 12 giugno. Nonostante lo stesso giorno i palermitani saranno chiamati al voto per eleggere il successore del sindaco Leoluca Orlando, la sfida tra il club di Dario Mirri e il Padova la fa da padrona. Sui social network, ormai specchio della nostra società, sono tantissimi i tifosi entusiasti che non aspettano altro che il fischio d’inizio in programma alle 21:15. La gara, che sarà trasmessa in chiaro in diretta su Rai 2, farà registrare quasi sicuramente l’ennesimo sold-out dello stadio del capoluogo siciliano. Anche se la caccia al biglietto per la finale di ritorno ha creato un alone di malcontento per alcuni tifosi rosanero, soprattutto a causa di bagarinaggio e disservizi constatati nella giornata della vendita libera (mercoledì 8 giugno).

Palermo si veste di rosanero

I NUMERI

Dall’avvio dei playoff al termine della regular season, lo stadio “Renzo Barbera” si è riempito con più di 100 mila spettatori in occasione delle tre sfide contro Triestina, Virtus Entella e Feralpisalò. Un dato in controtendenza con la media annuale che si aggira intorno alle 5700 presenze. Numeri da record che hanno portato diversi tifosi palermitani indietro nel tempo con i ricordi, quando l’impianto sportivo di viale del Fante registrava il tutto esaurito per sfide che valevano la qualificazione in Champions League o la promozione in massima serie. Una crescita esponenziale che ha permesso alla compagine guidata da Silvio Baldini di cavalcare l’onda dell’entusiasmo fino all’ultimo atto che vale il passaggio alla serie cadetta. La gara di andata, giocata allo stadio “Euganeo” di Padova, ha visto trionfare i siciliani per 1-0 grazie al gol di Roberto Floriano. Un punteggio parziale che consente di avere a disposizione due risultati utili su tre in vista del match di ritorno (a parità di risultato finale e di gol segnati si andrà ai tempi supplementari).

EX ROSA ALLO STADIO

Non mancherà, inoltre, anche qualche ospite d’eccezione. L’ex rosanero Davide Bombardini, ad esempio, ha annunciato la sua presenza al “Barbera” proprio in occasione di Palermo-Padova: “Io sono tornato a casa, non vedo l’ora che sia domenica sera per vedere questo stadio pieno”. Non resta che aspettare, dunque, i 90 minuti che separano una delle due formazioni dalla promozione in Serie B.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Sant’Antonio da Padova ricordati che qui a Catania sei il santo più invocato dopo la nostra Sant’Agata. Aiuta e fai vincere la squadra della Tua città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.