"Viva la mafia", Orlando: "La scritta a Brancaccio sarà cancellata" - Live Sicilia

“Viva la mafia”, Orlando: “La scritta a Brancaccio sarà cancellata”

Una mattinata densa di interventi in occasione dell'ultima giornata del Festival della Legalità, che si conclude con una promessa del sindaco Orlando: “Andrò io stesso a Brancaccio per far cancellare la scritta 'Viva la mafia'”. Al dibattito "Sì, ma verso dove?" in ricordo di don Pino Puglisi hanno partecipato il procuratore capo di Palermo Francesco Messineo, don Antonio Garau, parroco di San Paolo Apostolo, Pino Martinez, del Comitato Intercondominiale di Brancaccio e Giuseppe Gerbino, componente dell’associazione LinkLead.

1 Commenti Condividi


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    La nostra società è fortemente ammalata, la Sicilia ha dentro il suo DNA una malattia genetica devastante ,l’epidemia non si può abbattere, specialmente in un momento come questo
    il virus è attivo e pericolosissimo, nella crisi economica , la malattia trova le condizioni ideali per devastare talvolta le speranze di tutti coloro che vogliono debellarla, dobbiamo forse attendere generazioni e generazioni, anche se tanti uomini sono stati cavie per debellarla , questa malattia è subdola si infiltra in tutti gli ambienti , specialmente in quelli generosi e più deboli, facendoli credere onnipotenti, l’effetto principale è questo ,peggio di un allucinogeno , o di una droga pesante, gli effetti sono devastanti, perché a differenza delle droghe pesanti ,questa ti fa credere che sia la vera risposta di vita alla tua esistenza, facendoti sentire al centro del tuo universo .
    Speriamo per chi non si è infettato che faccia una ricerca opportuna , anche se personalmente sono molto scettico, confido in tutti gli uomini di buona volontà .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.