Report, interviene Ranucci: “Sentenza gravissima” VIDEO - Live Sicilia

Report, interviene Ranucci: “Sentenza gravissima” VIDEO

Report e la sentenza. Le parole del vicedirettore di Rai Tre Sigfrido Ranucci a LiveSicilia.
4 Commenti Condividi

ROMA – Il Tar ha ordinato a Report di mostrare i documenti riservati collegati all’inchiesta Vassalli, Valvassori e Valvassini. Si tratta di una decisione che mette a rischio il dovere di informare, garantito costituzionalmente. “È una sentenza gravissima – dice a LiveSicilia Sigfrido Ranucci, vicedirettore di Rai Tre e conduttore di Report – perché il Tar impone di rivelare tutte le informazioni correlate alla realizzazione dell’inchiesta, tutte le mail inviate agli enti pubblici, con le risposte di dipendenti degli enti pubblici”.

“I documenti – continua il giornalista – riguardano gli incarichi avuti dallo studio legale di Andrea Mascetti, vicino alla Lega, si ipotizza un ruolo occulto della politica della Lega, come hanno dimostrato alcune mail della puntata Vassalli, Valvassori e Valvassini che vi consiglio di andare a vedere”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    Prima di criticare una sentenza bisogna leggerla.
    Perché non la pubblicate e poi valutiamo se sia “gravissima” o meno.
    La Rai è un ente pubblico e fa servizio pubblico e quando amministra un bene
    pubblico come l’informazione (anche nei programmi di inchiesta giornalistica)
    potrebbe rispondere degli stessi obblighi di accesso agli atti e non si vede cosa ci sia di gravissimo.
    Invito a pubblicare la sentenza prima di criticare.

    È curioso che un programma come Report che va scoperchiando pentole
    in varie vicende poi non voglia scoperchiare la sua pentola quando gli interessati chiedono di sapere.
    Se domani Report pubblicasse una trasmissione in cui dileggia Live Sicilia è
    giusto che Live Sicilia sia messa in condizione di sapere su chi e su come si è basato il dileggio pubblicato in TV.

    Quando le sentenze toccano i sinistrati sinistrorsi, diventano gravissime. Sempre uguali, i i rossi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *